Giovedì, 12 Dicembre 2019 08:38

L’APPUNTAMENTO/ Sabato al TaTÀ EquoSolidaria il Festival regionale dell’Economia sostenibile In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“La nostra società è di fronte ad una scelta; è chiamata a scegliere, tra la civiltà della speculazione e dei profitti ad ogni costo, o quella dei modelli alternativi che privilegiano le persone, mettendole al centro anche dell’agire economico, oltre che di quello politico.” È  quanto si legge nella nota di presentazione dell’appuntamento con Equosolidaria 2019  a cura della Cooperativa Sociale Equociqui.

“Ma oggi esiste un modo diverso di fare economia orientato alla sostenibilità ambientale, alla valorizzazione dei territori e al rispetto delle persone. C’è un metodo di cui vogliamo parlare e un nuovo modello di impresa che, in Puglia, è stato valorizzato dalle istituzioni locali, prima Regione nel sud Italia ad avere istituito una legge ad hoc sul commercio equo e solidale, il 22 luglio 2014, che riconosce e sostiene le filiere solidali. Sarà questo lo schema di discussione della tavola rotonda che caratterizzerà EQUOSOLIDARIA 2019 che si svolgerà sabato 14 dicembre al Teatro TaTÀ a partire dalle 16. Come  Cooperativa sociale Equociqui ed in collaborazione con Associazione Giustizia per Taranto, Campagna Welcome e Fridays for future Taranto - prosegue la nota - presentiamo Equosolidaria 2019, la giornata regionale del commercio equosolidale (qui link evento https://www.facebook.com/events/1330310283796685/).

Partiremo con laboratori di cioccolato per bambini ed adulti durante i quali racconteremo il mondo del cioccolato,dalla fava alla barretta, mostrando fotografie e il frutto del cacao - poi prepareremo insieme la barretta di cioccolato a freddo (alla modicana) e concluderemo degustando del cioccolato fondente con un drink al cioccolato.

Passeremo quindi al dibattito sulle economie alternative ed etiche, ma non prima dei saluti istituzionali da parte della Regione Puglia con la presenza dell'Assessore Cosimo Borracino. Ne parleremo con Yvan Sagnèt (Presidente Associazione No Cap), la giornalista Roberta Ferruti (rappresentante della Rete Comuni solidali), Gaga Pignatelli (Coordinamento nazionale Equogarantito) e Piero Schepisi (Presidente Coop. Unsolomondo di Bari). Previsto, inoltre, un collegamento telefonico con Mimmo Lucano (ex Sindaco di Riace).

Dopo il dibattito, buffet multietnico equosolidale.

A concludere la serata uno spettacolo teatrale sul cibo: “La storia di Taborre e Maddalena” di e con Enrico Messina. Con lui sul palco Mirko Lodedo, pianista e fisarmonicista prestato al teatro.

L'iniziativa è finanziata dalla legge regionale sul commercio equosolidale: laboratori, cocktail, buffet, spettacolo completamente gratuiti.”

Letto 139 volte