Giovedì, 03 Ottobre 2019 14:25

LA PROTESTA/ “Giù le mani dal Pitagora!” è scontro per le quattro aule contese con il liceo Battaglini. Il presidente della Provincia convoca le parti In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Giù le mani dal Pitagora!” E’ questo lo slogan che ha animato la protesta degli studenti e dei genitori  dell’Istituto Tecnico Commerciale con sede in via Pitagora. Alla base della rivolta ci sono i rapporti di non buonissimo vicinato con il confinante liceo scientifico Battaglini e quattro aule contese.

Tutto nasce dall’esigenza del liceo scientifico di far fronte all’impennata di iscrizioni e, quindi, di dorarsi di un maggior numero di aule.  Per tentare di sciogliere il nodo, anche perché in attesa di una soluzione adeguata è stato necessario adibire ad aule i laboratori del liceo che ha sede in corso Umberto, sono state avviate trattative che, alla luce di quanto sta accadendo, non hanno sortito l’effetto sperato.

La palla è rimbalzata sul tavolo del presidente della Provincia Gugliotti che con un decreto ha disposto che il Battaglini possa utilizzare quattro aule del Pitagora.

Tale decisione non è stata accolta favorevolmente dai vicini di casa e così oggi è scattata la protesta.

Nel tentativo di dirimere la contesa e trovare una soluzione il presidente della Provincia ha convocato le parti in causa  e il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale. Lunedì prossimo, sette ottobre, con Gugliotti ci saranno il dirigente regionale Mario Trifiletti e le dirigenti scolastiche Patrizia Arzeni del liceo Battaglini e Nadia Bonucci dell’istituto Pitagora. 

Letto 184 volte Ultima modifica il Venerdì, 04 Ottobre 2019 07:20