Martedì, 23 Luglio 2019 07:19

CRONACA/ Torna positivo il bilancio di AMIU s.p.a. Taranto, con un utile pari a 726.210 euro. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

SODDISFAZIONE DEL PRESIDENTE CARLOALBERTO GIUSTI.

 

Il socio unico ha approvato il documento contabile che fotografa il continuo miglioramento della

performance economica della principale società partecipata tarantina, dopo la perdita “virtuale”

registrata lo scorso anno. Migliora ulteriormente il margine operativo lordo, inoltre, dato che definisce

la capacità di gestire l’attività caratteristica aziendale: da 2.735.706 euro del 2017 è passato a

3.066.629 euro del 2018.

«Questo bilancio è il primo ascrivibile alla gestione di questo CdA – ha spiegato il presidente AMIU

Carloalberto Giusti – e porta con se le evidenze di un lavoro di razionalizzazione dei conti che

abbiamo iniziato lo scorso anno, definito nel bilancio di previsione approvato a marzo e confermato

oggi. La solidità finanziaria è indispensabile, soprattutto, rispetto agli impegni industriali che abbiamo

con il Comune di Taranto: penso all’imminente avvio del nuovo servizio di raccolta differenziata e

alla ridefinizione del parco impianti».

L’abbattimento del debito, inoltre, è una costante che si ripropone anche nell’esercizio 2018. «Questa

tendenza – ha aggiunto il presidente – ci consentirà di liberare risorse per gli investimenti, in parte già

avviati con l’approvvigionamento di mezzi e beni necessari per avviare il nuovo servizio di raccolta differenziata».

La performance positiva del bilancio 2018, infine, trova giustificazione anche nell’aumento dei presidi

di legalità che ha caratterizzato la gestione Giusti. «L’istituzione dell’ufficio di internal audit – ha

concluso –, la valorizzazione del rapporto con il socio unico secondo il dettato del controllo analogo,

l’aggiornamento del modello di governance alle più recenti indicazioni normative, sono elementi di un

disegno ancora più ampio che strutturerà l’azienda e la renderà capace di misurarsi con le aspettative del territorio».

Letto 164 volte Ultima modifica il Martedì, 23 Luglio 2019 07:34