Lunedì, 13 Maggio 2019 13:49

CALCIO / Il Taranto batte 2-1 il Bitonto e accede alla finale play-off contro il Cerignola; presidente Giove: “Ho visto un ottimo Taranto. Col Cerignola voglio un arbitraggio all'altezza.” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Mister Panarelli: “L'obiettivo era vincere; voglio conquistare la vittoria dei play-off.” Mister Pizzulli: “Risultato bugiardo ma sono soddisfatto del campionato e della crescita della mia squadra.”

 

di Andrea Loiacono

 

Due reti nella prima frazione di gioco, di Croce al 12' e di D'Agostino al 26', consentono al Taranto di superare il Bitonto nella semifinale play-off del girone H di Serie D e accedere alla finale che si disputerà contro il Cerignola che nell'altra semifinale ha battuto con lo stesso punteggio il Savoia. A nulla è servita la rete neroverde del bomber Patierno, giunto alla sua ventiduesima marcatura. A fine gara nella sala stampa dello Iacovone entusiasmo e delusione sono tangibili dalle parole dei protagonisti. Mister Panarelli vede il bicchiere mezzo pieno: “Ogni spareggio è una partita difficile da affrontare in quanto si tratta di una partita secca in cui le distanze in classifica si azzerano e può succedere di tutto. Faccio i complimenti al Bitonto per aver disputato una buona gara ma penso che il Taranto nel complesso abbia meritato questo risultato. Per quanto riguarda la prestazione di Antonino, devo ammettere che è stato determinante; i complimenti vanno al preparatore dei portieri così come a tutto il mio staff tecnico. Sono soddisfatto di aver centrato la finale play-off, anche se avrei preferito vincere sul campo questo campionato e regalare una soddisfazione ai miei concittadini. Ora ci proveremo tramite gli spareggi sperando in un ripescaggio. Questi comunque non sono aspetti che mi riguardano, io penso solo al campo e al Cerignola; vogliamo vincere per la nostra gente che ci ha sempre sostenuto anche quando le cose andavano male, hanno dimostrato grande maturità. Sono arrivato ad allenare il Taranto tra lo scetticismo generale e mi sono conquistato la fiducia della gente. Con la società ho un ottimo rapporto, del mio futuro si parlerà dopo la finale.”

 

Molto soddisfatto del risultato anche il presidente Massimo Giove: “Complimenti al Bitonto per la stagione disputata. I play-off sono gare piene di difficoltà. Il Bitonto ogni tanto ci ha messo in difficoltà, anche in campionato, ma il Taranto oggi ha meritato la vittoria. Ora ci tocca questo big-match col Cerignola, che avevamo messo in conto. Rispetto al Cerignola avremo delle defezioni in più, dobbiamo preparare al meglio la gara perché sono convinto che il Taranto possa andare a fare gara a Cerignola. Per quanto riguarda il rigore dato ai gialloblu, non credo che questa sia una novità, ogni gara ricevono rigori a favore, lo sa tutta Italia tranne il designatore. Il Taranto mi è piaciuto molto. Patierno era ed è nelle mire del Taranto, mai dire mai visto che è un ragazzo molto forte. Il Cerignola è una squadra molto forte che in casa non perde dal gennaio del 2018 ma noi non siamo da meno; andiamo a giocarcela per vincere. Mi auguro di trovare un arbitro competente perché voglio giocarmela alla pari. Oggi mi aspettavo più spettatori ma le previsioni del tempo hanno rallentato l'afflusso allo stadio. Sono convinto che tutta la tifoseria è con noi e non ci abbandona.”

 

Un pizzico di rammarico emerge dalle dichiarazioni del tecnico dei neroverdi Pizzulli: “Il nostro campionato è stato ottimo, in questa squadra ci sono diversi giocatori che prima dell'inizio di questo campionato avevano fatto solo Eccellenza. Biason è il nostro giocatore più rappresentativo perché detta i tempi a centrocampo. Per il resto abbiamo tanti giovani, come il portiere Figliola e Turitto, che stanno crescendo molto bene. Penso che il risultato di oggi sia bugiardo, meritavamo qualcosa in più ma non rimprovero nulla ai miei ragazzi.”

 

Letto 384 volte