Sabato, 27 Aprile 2019 18:44

Taranto maglia nera per le morti di tumore. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

I dati resi noti dall'Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro mettono paura, fanno tremare i polsi della gente di Taranto. Questi dati segnano a nostro parere un momento culminante nella lotta per ridare “ossigeno” ad una città martoriata. La maglia nera per il numero assoluto di malattie cancerogene imputabili all'attività lavorativa spetta infatti a Taranto, seguita da Torino, Napoli, Milano, Genova e Venezia. Una situazione che merita molta attenzione e che viene all’indomani della “visita dei cinque Ministri a Taranto. Secondo questi dati nel tarantino il 70% dei tumori denunciati è correlato al settore metalmeccanico. Riteniamo sia inutile commentare ulteriormente quanto emerso. I lettori potranno farsi una propria idea. Un’altra situazione è che nel biennio 2017-2018 il maggior numero di infortuni mortali di lavoratori si registra nella provincia di Crotone (6,3 ogni mille) e, a seguire, nelle province di Isernia (5,9‰) e Campobasso (4,7‰). Ancora cittadine di un Mezzogiorno d’Italia Che subiscono situazioni disperate. Un Sud bistrattato è dimenticato che chiede a voce alta un minimo di attenzione.

Letto 359 volte Ultima modifica il Sabato, 27 Aprile 2019 18:56