Lunedì, 04 Febbraio 2019 13:24

CALCIO/ Taranto: “ 3-1 al Nola e settima vittoria consecutiva In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Mister Panareli: “Contento per la vittoria, peccato per il gol subito.” D'Agostino:” Bello segnare ma viene prima la vittoria del gruppo.”

 

di Andrea Loiacono

 

Un Taranto praticamente perfetto espugna il campo del Nola grazie a una doppietta di D'Agostino e al gol di Croce e mantiene la vetta della classifica del girone H di serie D. Al termine della gara mister Panarelli commenta con soddisfazione la gara disputata dai suoi giocatori: “ Non era una partita semplice, il Nola è una buona squadra che punta a salvarsi e non possiamo mai abbassare la guardia. Abbiamo giocato una gara nel complesso buona, soprattutto con i vari under che ho schierato. Abbiamo finito la partita con 5 under e questo testimonia la qualità del gruppo. È una vittoria che mi rende felice perché aumenta la nostra autostima. Questi ragazzi ci stanno dando grandi soddisfazioni e a prescindere dai risultati delle nostre concorrenti dobbiamo continuare e andare avanti per la nostra strada. A fine primo tempo ho preferito far uscire Lanzolla perché non stava benissimo considerando che è stato a lungo fuori per un infortunio. Menna lo ha sostituito egregiamente. Spero di recuperare tutti gli infortunati anche perché già domenica prossima ci attende una gara molto impegnativa in cui mi auguro di poter contare sull'apporto del nostro pubblico. Oggi mi dispiace aver subito gol all'ultimo perché eravamo in superiorità numerica e mancavano 2' alla fine. Sono disattenzioni che in altre situazioni possono costare care. Ora da martedì prepareremo al meglio la sfida col Savoia.

 

Protagonista in campo con una doppietta è stato il capocannoniere del girone Stefano D'Agostino: “ Siamo felici per la vittoria che ci consente di rimanere in vetta alla classifica. Oggi ho fatto due gol ma come ripeto sempre questo non è importante. Quello che conta è la vittoria della squadra. In occasione del rigore sono andato convinto sul dischetto perché il rigorista sono io. A Gragnano feci tirare Favetta per risollevare il morale di un compagno che è anche un amico. Il secondo gol invece è frutto di un movimento che faccio spesso staccandomi dalla difesa. Ho ricevuto palla da Esposito e ho calciato con precisione anche perché Gragnianiello è un portiere esperto che aveva già fatto diverse parate. Adesso aspettiamo un grande pubblico a sostenerci anche contro il Savoia sperando di regalare loro un altro successo.

 

Un altro artefice della vittoria del Taranto è stato il centrocampista rossoblù Stefano Manzo, autore di una prestazione di sostanza in mezzo al campo. IL centrocampista ex Cavese si esprime così nel post partita: “ Si è trattato di un match difficile perché nel primo tempo il Nola ha spinto sull'acceleratore. Poi, dopo aver trovato il vantaggio ci siamo sciolti giocando come sappiamo e nella ripresa abbiamo trovato il raddoppio. Dobbiamo fare l'abitudine a questo tipo di squadre che contro di noi moltiplicano sempre le forze. Comunque l'importante era vincere e portarsi 3 punti a casa. Abbiamo fatto 3 partite collezionando nove punti in una settimana. Era quello che volevamo, abbiamo riaperto il campionato ma ora dobbiamo riconfermarci.

 

In casa campana l'unico a parlare è l'allenatore, mister Liquidato:” Non riesco a commentare una partita che a mio modo di vedere è stata condizionata dagli episodi. Credo che ci sia stata per esempio una distribuzione dei cartellini non uniforme. Il Taranto è una grossa squadra quindi non speravamo molto in un successo ma in un risultato meno bugiardo. I miei ragazzi hanno dato l'anima ma non si può concedere un calcio di rigore per un fallo così. La mia comunque non vuole essere una lamentela, andiamo avanti convinti di poter raggiungere la salvezza contro avversari più abbordabili.

 

Letto 64 volte