Mercoledì, 16 Gennaio 2019 21:09

Politica/Elezioni Provinciali: botta e risposta fra Puglia 2020 e L’Assessore Regionale Borraccino. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Secondo Puglia 2020, organizzazione non ben inquadrata politicamente, ma che sicuramente e’ contro la candidatura di Emiliano a Governatore della attacca l’assessore Borraccino per Sinistra Italiana e il consigliere regionale Turco per la civica di Emiliano, non hanno voluto partecipare al tavolo del centrosinistra convocato dal pd di Taranto per la costruzione della lista per il rinnovo del consigli provinciale. Borraccino e il consigliere regionale Turco, in seno alla maggioranza, che per il rinnovo del consiglio provinciale di Taranto appoggiano liste ufficialmente di centrodestra a sostegno presidente della provincia di Forza Italia.

Circostanze smentite categoricamente da Mino Borraccino il quale evidenzia che una qualunque strategia attribuita al sottoscritto, finalizzata a boicottare il tavolo del centrosinistra provinciale di Taranto. Ancor più ridicola risulta essere la fantomatica ipotesi di un mio possibile accordo con Forza Italia. Il mio Partito, - dice -fguidato dal Coordinatore provinciale Maurizio Baccaro, ha scelto di valorizzare il lavoro svolto nei territori dai suoi amministratori e lo ha fatto lasciando liberi gli stessi di sostenere i candidati scelti dalle rispettive maggioranze in ogni Comune. Faccio notare che i Sindaci Quarto a Massafra, D’Alò a Grottaglie, Fischetti a Fragagnano, Fabiano a San Giorgio, , Lasigna a Palagiano (per citare alcuni dei Comuni in questione, uno dei quali espressione diretta  del PD), sono totalmente in antitesi all’amministrazione provinciale uscente, nata dall’accordo fra PD e Forza Italia, che noi, insieme ai sopracitati amministratori, abbiamo denunciato e contrastato. Tutte le scelte sulle questioni ambientali fatte dalla Provincia hanno visto questi Sindaci fieri oppositori, fino ad ottenere anche il ribaltamento in sede di giustizia amministrativa di alcuni degli atti che l’Ente di Via Anfiteatro aveva prodotto, in favore della realizzazione di nuovi impianti impattanti. Il fatto stesso che qualcuno tenti di attribuire al sottoscritto ed a Sinistra Italiana di Taranto intenti differenti da quanto pubblicamente dichiarato ieri dal Coordinatore provinciale del mio Partito, e da me sopra ribadito, svela quella che è la reazione di chi, evidentemente, era affezionato al vecchio sistema.Chi ha fatto circolare le folli ipotesi di cui sopra, dimentica,  finge di non sapere, che nei prossimi giorni verranno eletti solo e soltanto i Consiglieri Provinciali. Il Presidente, invece, è stato già eletto e, in quella circostanza, il sottoscritto e Sinistra Italiana hanno sostenuto il Sindaco Melucci, tentando invano, fino all’ultimo minuto, di unire il tavolo del Centro Sinistra Jonico al percorso di cambiamento prodotto dai Sindaci che sono espressione di forze civiche, in quella circostanza, il sottoscritto e Sinistra Italiana hanno sostenuto il Sindaco Melucci, tentando invano, fino all’ultimo minuto, di unire il tavolo del Centro Sinistra Jonico al percorso di cambiamento prodotto dai Sindaci che sono espressione di forze civiche.

Letto 220 volte Ultima modifica il Mercoledì, 16 Gennaio 2019 21:37