Venerdì, 30 Novembre 2018 13:25

CALCIO/ Taranto: Solo un pari nel recupero di Fasano In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Mister Panarelli: “ Disputata un'ottima gara ma non è un periodo positivo. D'Agostino: “ Subiamo troppi gol ma senza soffrire. Il nostro obiettivo rimane la promozione.”

 

di Andrea Loiacono

 

Un Taranto dominante in attacco ma disattento in difesa si fa raggiungere per due volte dal Fasano e pareggia così il recupero dell'ottava giornata, gara sospesa per infortunio occorso all'arbitro. Nel post partita c'è tanta amarezza sul volto dei protagonisti a cominciare da mister Panarelli: “ Siamo qui a commentare l'ennesima occasione sprecata. Abbiamo giocato una partita ad alta intensità creando almeno 20 occasioni da rete. Purtroppo in questo periodo non ce ne va bene una. Abbiamo subito gol al 92' su un calcio piazzato laterale. Ho inserito Miale perché pensavo che potesse contrastare il gioco aereo. Un dato di fatto è che subiamo troppi gol, 15 gol subiti sinora sono troppi per una squadra che vuole vincere il campionato. L'ho sempre detto i campionati si vincono con le difese e senza subire reti. Dispiace perché abbiamo dispensato una mole di gioco incredibile e soprattutto dispiace per i nostri tifosi e per i miei ragazzi che nello spogliatoio erano giù di morale. Per quanto riguarda la classifica posso dire che il Picerno deve ancora venire a giocare a Taranto e che noi ci crediamo e siamo uniti. Ci maca qualcosa per portare a termine le gare dopo averle sbloccate. In fase di mercato dovremo aggiustare la rosa per assemblarla al meglio.

 

Dagli spogliatoi per il Taranto arriva anche la voce di D'Agostino autore dell'assist ad Oggiano per il temporaneo 1-2: “ Avrei preferito che la gara fosse finita 1-1 piuttosto che essere ripresi all'ultimo minuto. Con due tiri il Fasano ci ha fatto 2 gol. L'unica cosa che sento di dire è che non può girare sempre tutto così storto. Dobbiamo continuare ad avere autostima nei nostri mezzi perché le prestazioni le stiamo fornendo . La classifica non cambia molto, dobbiamo assolutamente vincere la prossima gara in casa e cercare di evitare di subire troppi gol come sta avvenendo. Prendiamo gol senza soffrire e questo è molto strano. Io sono un calciatore e devo solo pensare a fare il massimo. La società sa quali sono i correttivi da apportare a questa squadra. L'assist ad Oggiano è stata la cosa più bella della giornata e anche l'assist più bello della mia carriera. Fisicamente sto molto bene; in questi momenti nello spogliatoio c'è un po di sconforto ma se continueremo con queste prestazioni i tre punti arriveranno su qualsiasi campo.

 

Letto 57 volte