Lunedì, 01 Ottobre 2018 14:17

CALCIO/ Il Taranto batte nel finale il Gragnano 3-2. Mister Panarelli: “Contento per la vittoria ma dobbiamo evitare certi errori“ In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

 Mister Campana: Complimenti ai miei ragazzi, avremmo meritato di più. Sebastian di Senso: “ Simo stati forti nel rialzarci dopo il loro pari”.

 

Di Andrea Loiacono

 

Un Taranto al cardiopalma batte 3-2 il Gragnano al 91' grazie a una rete direttamente da calcio d'angolo di Max Marsili che fa esplodere di gioia i tremila accorsi allo Iacovone. Eppure i rossoblù dopo soli 9' si trovavano sul 2-0 grazie alle reti di Lanzolla e di D'Agostino ma si facevano rimontare da una doppietta di Poziello a cavallo della mezz'ora. L'assedio del Taranto nel secondo tempo produceva i suoi frutti quando tutto lasciava presagire a un pari e regalava alla truppa di Mister Panarelli la seconda vittoria consecutiva in campionato. Proprio lo stesso tecnico tarantino si presenta in sala stampa per commentare la gara: “Sono contento per la vittoria, del resto nella conferenza di sabato avevo detto che contava solo vincere. Devo però soffermarmi su quei 10 minuti in cui sul 2-0 abbiamo deciso di resuscitare una squadra che era ormai sotto di due reti. Abbiamo concesso due gol per nostre disattenzioni e questo non deve accadere mai in questo campionato se vogliamo raggiungere certi obiettivi. Prima e dopo i due gol subiti abbiamo incontrato delle difficoltà sulle catene laterali perché loro abbassavano i quinti sulla nostra linea di difesa impedendoci di giocare. Nel secondo tempo ci siamo guardati in faccia e abbiamo ripreso a macinare gioco come sempre. Questa è una squadra che ha voglia e fame di vincere e credo che nel secondo tempo lo abbiamo dimostrato. Dobbiamo crescere nell'equilibrio e nella mentalità, voglio una squadra che giochi da provinciale come ha fatto il Gragnano oggi al quale vanno i miei complimenti per la gara disputata, complimenti anche al suo allenatore. Per quanto riguarda la fase offensiva, se una squadra come la nostra realizza tre gol a partita vuol dire che i movimenti funzionano. Non voglio sentire parlare di singoli, io ragiono solo su movimenti complessivi. Oggi non avevamo Favetta ma credo che Diakitè si sia mosso bene e con pazienza. Cerignola-Taranto alla quinta giornata non può essere decisiva. Certo, sempre meglio affrontarla con più punti rispetto a loro. Per la vittoria del campionato ci sono almeno 5-6 squadre, ma questo io lo sapevo da tempo.

 

Fa fatica ad accettare il risultato mister Rosario Campana, il suo Gragnano nonostante una rimonta clamorosa non riesce ad uscire imbattuto dallo Iacovone: “Penso che abbiamo fatto tutto il possibile per impensierire il Taranto giocando a volte sopra le nostre possibilità. Credo che la gara sia stata condizionata da episodi come il fuorigioco di Carullo nell'azione del 2-0 del Taranto. Con questo non voglio togliere nulla agli ionici che hanno una squadra molto forte che dirà la sua fino alla fine per la vittoria del campionato. Per quanto riguarda noi sono convinto che abbiamo tutti i mezzi per salvarci e che la posizione di classifica attuale è solo frutto del caso.”

 

In casa Taranto un altro giocatore che attraversa un momento positivo è Seastian di Senso: “ La gara si era messa in discesa per noi che siamo partiti molto forte e abbiamo trovato meritatamente due gol. Dopo, sono arrivate due distrazioni difensive che hanno riportato in partita il Gragnano. Probabilmente abbiamo mollato un poco a livello psicologico, dobbiamo far si che non capiti più. Adesso dobbiamo ripartire dalla reazione che abbiamo sfoderato sul 2-2; personalmente ero convinto che avremmo vinto la partita anche dopo l'errore di D'Agostino che ci può stare. Oggi abbiamo fatto e subito gol da palla inattiva, sta diventando una costante per il nostro gioco, nel calcio il 70% delle occasioni scaturiscono da calci piazzati. Per quanto riguarda me sto bene fisicamente a parte un po' di stanchezza avvertita nel finale. Io e Oggiano siamo due giocatori esperti e duttili, è normale che il mister spesso ci alterni ma a mio avviso possiamo anche giocare insieme.”

 

Letto 155 volte