Domenica, 23 Settembre 2018 07:34

Al Salone nautico di Genova 2018 presentato il primo cluster della nautica e dell'economia del mare italiana. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Alla conferenza stampa hanno partecipato (nella foto da sin.): Giusepoe Danese presidente del distretto nautico della Puglia, Alfredo Malcarne presidente nazionale Assonautica italiana e Presidente della Camera di Commercio di Brindisi, Carlo Capria della Presidenza del Consiglio dei Ministri / dip. Programmazione politica economica, Matteo Dusconi Assonautica e Unioncamere Puglia, Carlo Stumpo Ceo Interbet&Idee / Italplanet e Domenico Calabria presidente Italplanet Group / l'Italia nel mondo.

NAUTICA: SETTORE IN CRESCITA - POSITIVE LE STIME DI CRESCITA DEL FATTURATO DELLE AZIENDE ITALIANE DEL COMPARTO. Buone notizie per il settore della nautica da diporto: il 2017 ha chiuso con una netta ripresa rispetto all’anno precedente e il 2018 si conferma in crescita. L’Italia non solo consolida il primato di esportatore al mondo di unità da diporto, ma resta leader internazionale nella produzione di super yachts e secondo, dopo gli Stati Uniti, per numero di imprese nautiche. Infatti, nell’analisi contenuta nella pubblicazione annuale del Centro Studi di Confindustria “Esportare la Dolce Vita” - realizzata tra le filiere di eccellenza di Confindustria - emerge che negli USA l’Italia si aggiudica la fetta di mercato più ampia con un 23,3% davanti a Canada, Francia e Messico, conquistando in otto anni il ruolo di leader sul mercato USA.

ECONOMIA DEL MARE, UNA LEVA STRAORDINARIA PER IL CUORE BLU DELL’ITALIA

Alfredo MALCARNE, Presidente Assonautica Italiana ha ricordato che la cosiddetta economia del mare costituisce un asset di crescita e sviluppo sempre più strategico in quanto è una risorsa che genera ricchezza, occupazione e innovazione, unendo settori e tradizioni diverse in un tessuto imprenditoriale diffuso capace di divenire una leva straordinaria per un paese come l’Italia, bagnato dal mare per circa l’80% dei suoi confini. Al fine di metterne in risalto dimensioni e potenzialità, Assonautica italiana conferma la sua attenzione al “cuore blu" della nostra economia con una serie di attività, tra queste ha aderito con entusiasmo al nascente marketplace di B2B e B2C dell’industria italiana della nautica, espresso da italianboatingexpo.it, nato appunto per promuovere a livello internazionale questo connubio perfetto tra eccellenza e innovazione, design, artigianalità e alta tecnologia, riconosciuto come eccellenza mondiale e come uno dei simboli del “Made in Italy. Buon vento”.

L’ITALIA SI CONFERMA PRIMO ESPORTATORE MONDIALE DELLA CANTIERISTICA NAUTICA.

Carlo CAPRIA, Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica . L’Italia - ha detto -  è tra i paesi più conosciuti e apprezzati nel mondo: fortissimo è l’interesse per ciascuno dei prodotti del Made in Italy. Basta guardarsi intorno per capire come, ovunque, c’è voglia di Italia e la nostra capacità di ricerca, di innovazione, l’eccellenza delle nostre tecnologie nei processi di produzione - tra questi l’industria nautica - sono riconosciute e apprezzate da molti. Pertanto, se sono le esportazioni a farci guardare con ottimismo al futuro, la rete è un’infrastruttura fondamentale per esportare nel mondo tutto il meglio che abbiamo da offrire, così da cogliere le opportunità di business offerte dai mercati internazionali e di esplorare i nuovi mercati emergenti. A questo si affianca il supporto delle Fiere, e il successo della presenza di un maggior numero di espositori alla 58° edizione del Salone nautico di Genova, accompagna la conferma dell’Italia come primo esportatore mondiale della cantieristica nautica”.

 

Letto 149 volte Ultima modifica il Domenica, 23 Settembre 2018 07:46