Venerdì, 07 Settembre 2018 07:04

BARI/AMMINISTRATIVE 2019: PRIME DIVERGENZE NEL CENTRO SINISTRA: TRE LISTE NON PARTECIPERANNO AL TAVOLO DI COALIZIONE DEL PROSSIMO 12 SETTEMBRE. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“CON QUESTE MODALITA’ DICONO - NON PARTECIPEREMO”

 

 

Con un documento firmato da ALFONSO PISICCHIO (INIZIATIVA DEMOCRATICA) ANITA MAURODINOIA (SUD AL CENTRO) e SALVATORE CAMPANELLI (EMILIANO SINDACO DI PUGLIA) le Liste civiche declinano l'invito a partecipare ad un Tavolo convocato per il 12 settembre delle forze di centrosinistra in vista delle elezioni amministrative in programma nel 2019 per il prossimo 12 settembre.

I sopraricordati Consiglieri comunali giudicano la convocazione alquanto irrituale sia per la forma  che per la sostanza. Prima di aprire qualsivoglia tipo di tavolo e di farne parte, - dicono - occorre preventivamente conoscere il recinto della futura coalizione e il programma di governo che essa intende presentare all’elettorato per le Amministrative 2019 del Comune di Bari.  Al tempo stesso appare irrealistica e scarsamente condivisibile la modalità di convocazione. Ci saremmo infatti aspettati una proposta di incontro non dal segretario cittadino del Partito Democratico, ma da chi vuole realmente rappresentare la proposta politica per le prossime elezioni comunali: il sindaco uscente Antonio Decaro.

Sindaco al quale noi rappresentanti delle forze civiche chiediamo impegni precisi nell’ottica di un possibile fronte elettorale: un programma maturo e organico, un progetto di alleanze più incisivo e inclusivo che guardi al vasto mondo civico, al mondo dell’associazionismo e al recupero di quell’elettorato deluso e che non si riconosce nelle attuali offerte politiche. In una futura coalizione tutte le forze  in campo devono avere pari dignità. Nessuna ha infatti il primato assoluto per dettare l’agenda politica su tempi, modalità, luoghi e temi dei prossimi incontri, e soprattutto il tema della costruzione del programma non può che essere il più partecipato e condiviso dalla comunità barese evitando di ricorrere ai rituali vetusti della politica. Per tutte queste ragioni i firmatari di questo documento politico declinano l’invito a presenziare al tavolo del prossimo 12 settembre, confidando in un immediato cambio di rotta da parte del Partito Democratico cittadino e del sindaco Decaro.

 

 

 

 

 

Letto 224 volte