Lunedì, 27 Agosto 2018 20:59

ILVA/ Tra il “delitto perfetto” e l’annuncio “chiuderà!” Taranto aspetta In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

La pentastellata Rosa D’Amato, europarlamentare tarantina, in un’intervista pubblicata da “La Gazzetta del Mezzogiorno” fa sapere che esiste uno studio che prefigura per Taranto un futuro senza Ilva. “La situazione è grave e nota” dice. Cita fondi europei e finanziamenti che se intercettati potrebbero cambiare il volto della città in un tempo non precisato e con modalità che probabilmente saranno esplicitate in occasione della presentazione ufficiale, di qui a qualche settimana. Pare ci stiano lavorando da un anno. Intanto sul fronte della vendita dell’Ilva ad Arcelor Mittal c’è il ministro di Di Maio alle prese con quello che ha definito il “delitto perfetto” ovvero la gara illegittima che però non si può annullare a meno che non si faccia avanti un altro potenziale acquirente ....A questo proposito più di qualcuno ha pensato alla possibilità di un ritorno in gioco del pretendente arrivato secondo, Jindal. “L’Ilva comunque chiuderà” chiosa la D’Amato. Un annuncio, il suo, che significa tutto e niente. Le sue parole potrebbero avere lo stesso valore del “Dio c’è” scritto con lo spray sul cavalcavia dell’autostrada, oppure rappresentare un segnale ben preciso di qualcosa che realmente si vuole fare attraverso e con l’Europa. Sempre che i rapporti con Bruxelles tengano ...Ora ,che uno studio, potremmo dire uno dei tanti, possa rappresentare la soluzione ci sembra improbabile benché auspichiamo si tratti di un testo che abbia consistenza e indichi strade praticabili per raggiungere obiettivi certi. Di studi, anche buoni, sono pieni i cassetti, i siti web e tra un po’ lo saranno anche i libri di storia visto che lo stabilimento siderurgico tarantino esiste da quasi sessant’anni e tra un wind day e l’altro non sembra destinato a pensionamento imminente.