Martedì, 22 Maggio 2018 15:09

SPECIALE SCUOLA COLOMBO -8/ M-BOT: nuovi programmatori si formano In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(6 Voti)

La tecnologia attira sempre più i ragazzini di qualsiasi età, rivoluzionando i metodi di insegnamento e apprendimento. La scuola Colombo di Taranto sta effettuando un PON, chiamato M-Bot che ha permesso agli allievi di imparare divertendosi. Dai robot si possono rielaborare molte informazioni, come la conoscenza di tutti i meccanismi che li costituiscono, la meccanica, l’elettronica, i fondamenti della stessa programmazione.L’ideadi progettare un proprio robot diventa uno stimolo in più,nonché occasione per imparare “altro”, il computer è quell’oggetto che permette di imparare quali sono i comandi, qual è la loro giusta sequenza, qual è il filo logico da seguire, per ottenerealla fine gli effetti ricercati.

Imparare cos’è un androide, vedere com’è fatto, capirela logica del “coding” porta i ragazzi a fare tecnologia e non solo ad usarla. Il coding è una materia davvero divertente e, per questo motivo, i ragazzi della Colombo hanno cominciato subito ad imparare i concetti base di informatica e del pensiero computazionale, tutto attraverso il gioco.

 Per loro è stato come apprendere una nuova lingua che permette di “dialogare” con il computer per assegnargli dei compiti e dei comandi in modo semplice, programmando si impara ad usare la logica, a risolvere problemi e a sviluppare il “pensiero computazionale”. Un processo questo logico-creativo che consente di scomporre un problema complesso in diverse parti, per affrontarlo più semplicemente un pezzetto alla volta, così da risolvere il problema generale.

Quindi tutti a lezione di coding per diventare soggetti attivi della tecnologia, imparando a creare così piccoli videogiochi e brevi storie in pochissimo tempo. 

 

 

                                                                       Giada Anna Raho

 

 

 

 

Letto 188 volte