Martedì, 08 Maggio 2018 16:51

LAVORO - Oggi sit-in di protesta dei lavoratori Amiu e Infrataras sotto il Comune di Taranto. Presto la riconvocazione per discutere il Piano industriale In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ai primi di aprile un vertice in Prefettura aveva determinato la necessità di un approfondimento maggiore circa il piano industriale di Infrataras: la multi servizi del Comune di Taranto che dovrebbe coadiuvare l’AMIU (la municipalizzata ai servizi di igiene urbana) nel servizio di raccolta differenziata.

Approfondimento richiesto da Funzione Pubblica CGIL a fronte di un piano industriale che traguarda esclusivamente l’obiettivo di un anno e non fornisce – dice Lorenzo Caldaralo, segretario generale della Funzione Pubblica Taranto – informazioni precise sul futuro di questa azienda e dei lavoratori attuali (20) e quelli in arrivo da AMIU (32).

Oggi la protesta si è trasferita sotto Palazzo di Città a Taranto, dove la delegazione di lavoratori e rappresentanti sindacali è stata ricevuta dall’Assessore alle partecipate del Comune, Massimiliano Motolese.

Abbiamo chiarito le nostre posizioni e reiterato la richiesta di una sospensione di quel piano che a nostro avviso rimane lacunoso e troppo limitato nel tempo e nella mission aziendale – prosegue Caldaralo – Una condizione che purtroppo non ci mette al riparo da possibili processi di liquidazione e sospensione delle attività come già accaduto per altre aziende a partecipazione pubblica come l’Isola Verde emanazione della Provincia.

Serve programmazione per la CGIL e serve che il socio unico chiarisca una volta per tutte le sue intenzioni.

L’Assessore Motolose ha interagito in mattinata con l’amministratore delegato dell’Infrataras Umberto Salinas, e ha annunciato alla delegazione l’intenzione di voler riconvocare al più presto il tavolo di confronto sulla procedura in corso.

Dopo mesi di silenzi si apre finalmente una vertenza che non è solo occupazionale – spiega Caldaralo – ma di risposta programmatica alle necessità della comunità su servizi indispensabili come la raccolta dei rifiuti e la differenziata. Attenderemo con fiducia la convocazione del tavolo che speriamo possa riunirsi in tempi stretti.

Letto 119 volte