Lunedì, 30 Aprile 2018 14:23

CALCIO - Un brutto Taranto cade a Potenza. Lucani promossi in Lega Pro. Mister Cazzarò: "Sconfitta meritata". D'Angelo: "Troppe disattenzioni ma vogliamo riprenderci il terzo posto" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)

Un Taranto sbadato e con la testa altrove esce sconfitto per 3-1 dal " Viviani" di Potenza regalando di fatto la promozione in Lega Pro alla compagine lucana che festeggia meritatamente dopo un intero anno da capolista. Mister Cazzarò non cambia atteggiamento tattico e recupera Ancora in extremis nel 4-2-31 che vede nel trio di mezze punte il ritorno di Palumbo. Favetta preferito a Diakitè in avanti. Sugli splati circa 8.000 spettatori preparano la festa a cospetto della tifoseria ionica obbligata a rimanere a casa. La festa ha inizio già al 10' quando Corbier devia con la nuca un colpo di testa di un calciatore lucano. Il raddoppio arriva al 20' con una conclusione di Guaita, anche questa deviata dal difensore D'Angelo. A questo punto il Taranto prova a riportarsi in partita ma è il portiere Breza a negare la gioia della rete a Marsili e Miale. Gol sbagliato gol subito e così il Taranto incassa il tris con una rete chirurgica di Franca. Il Taranto accusa il colpo e non riesce a reagire. Si va negli spogliatoi nel frastuono del " Viviani" in festa. Al rientro in campo il Taranto appare da subito più convinto ma prima D'Angelo da due passi e poi Favetta non riescono ad accorciare. Mister Cazzarò allora manda in campo anche Li Gotti, Capua e Diakitè. Quest'ultimo sembra il più in palla dei suoi e mentre il Potenza gestisce il vantaggio accorcia le distanze con un tiro potente e angolato dal limite dell'area. Nei quattro minuti di recupero non accadrà più nulla e così l'invasione dei tifosi potentini sancisce la promozione in Lega Pro del Potenza dando il via anche per questa gara alle recriminazioni per ciò che poteva essere e non è stato. Ad esternare lo stato d'animo del gruppo dopo la gara ci pensa mister Cazzarò: " Si è trattato di una partita in cui abbiamo regalato due gol al Potenza e contro certe formazioni non te lo puoi permettere. Il Taranto era venuto qui per fare la sua gara ma siamo stati poco concentrati. Faccio i complimenti comunque al Potenza per l'a vittoria del campionato assolutamente meritato. Credo che oggi la sconfitta ci stia ma non con questo risultato. Avremmo meritato qualcosa in più. Adesso abbiamo perso il terzo posto e per riconquistarlo domenica nell'ultima giornata non basterà solo la nostra vittoria ma servirà un risultato favorevole dal match tra Nardò e Altamura. Noi però dobbiamo pensare solo alla nostra gara, non voglio che si pensi ad altro." Il difensore Francesco D' Angelo commenta con due battute la gara ai microfoni di Canale 85: " Inizialmente abbiamo cercato di contenere una squadra molto forte come il Potenza e ci stavamo riuscendo, poi due nostre disattenzioni gli hanno spianato la strada. Si tratta di una squadra che al primo errore ti punisce. Adesso siamo costretti a vincere con la Turris e sperare, ma questo avviene dall'inizio dell'anno quindi non ci spaventa. Vogliamo riconquistare il terzo posto"

 

Letto 208 volte