Lunedì, 23 Aprile 2018 11:51

CALCIO - Un super Taranto batte 8 a 1 il Manfredonia e aggancia il terzo posto. Marsili: "Felice per i tre punti e per l'affetto del pubblico" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

di Andrea Loiacono

Un Taranto spumeggiante e arrembante batte 8-1 allo Iacovone il già retrocesso Manfredonia conquistando la terza posizione di classifica. I rossoblù, scesi in campo senza due difensori titolari come Rosania e Miale e senza D'Agostino impattano subito bene il match realizzando il vantaggio su calcio d'angolo con D'Angelo. Le occasioni da rete per raddoppiare si susseguono ma i rossoblù non ne approfittano e così al 12' minuto del secondo tempo arriva il pari di La Forgia. A questo punto mister Cazzarò schiera il 4-2-4 inserendo Portoghese e Diakitè che sarà decisivo ai fini della vittoria. Al 13' esimo Favetta con un gran tiro dal limite dell'area porta il Taranto in vantaggio mentre poco dopo Diakitè serve ad Ancora una palla da spingere in rete per il 3-1. Il 4-1 vede sempre Ancora protagonista mentre il 5-1 porta la firma di Galdean con un gran tiro dal limite dell'area. Cazzarò manda anche in campo D'Agostino che griffa il 6-1 su punizione. Il 7-1 è opera di Diakitè con una grande rovesciata . Lo stesso centravanti rossoblù arrotonda il punteggio per l'8-1 finale.

In sala stampa trapela soddisfazione dalle parole dei protagonisti, a partire da quelle di mister Cazzarò:" Abbiamo iniziato bene la gara andando in vantaggio e creando diverse occasioni da rete che purtroppo non abbiamo sfruttato. Nel secondo tempo un calo di tensione ci è costato caro ma poi siamo passati al 4-2-4 e abbiamo iniziato a giocare come sappiamo fare e abbiamo vinto con merito. Faccio i complimenti ai ragazzi che si sono dimostrati un vero gruppo anche se alcune disattenzioni andrebbero evitate. Comunque li comprendo visto il grande sforzo che stanno facendo da oltre 5 mesi di rimonta. Sono felice anche delle risposte che ho ricevuto da chi ha giocato meno come Gori , Portoghese, D'Angelo e Giorgio. Ai play off vorrò avere una rosa completa a mia disposizione. Penso che Diakitè abbia giocato una gran gara anche se fra la rovesciata e l'assist per Ancora preferisco il secondo perchè è l'emblema del gruppo unito. Per quanto riguarda l'infortunio a Ancora domani faremo gli accertamenti e ne sapremo di più. Il Potenza? Si tratterà per noi di una partita come le altre. Andremo in lucania per fare la nostra gara e conservare il terzo posto."

Raggiante anche il capitano di giornata Max Marsili che ha ricevuto una targa celebrativa per le sue 100 presenze ufficiali con la maglia del Taranto: " Oggi è stata una partita perfetta, sia per l'accoglienza del pubblico che per la vittoria. Sono contento, per me Taranto è una seconda casa. Si è trattato di una bella partita, sapevamo che non sarebbe stato facile contro un avversario che non aveva nulla da perdere La squadra ha dimostrato di essere una grande famiglia. Oggi è anche il compleanno di Iacovone, persona alla quale noi tutti siamo molto legati e che ricordiamo ogni domenica. Per quanto mi riguarda non mi sento un leader anche se sono a Taranto da 11 anni. cerco di aiutare e incitare i più giovani a fare sempre meglio, siamo un gruppo compatto. Per quanto riguarda la gara col Potenza noi non dobbiamo rovinare la festa a nessuno, sappiamo che sarò un match difficile ma cominceremo a prepararla da martedì."

Protagonista assoluto con una doppietta e un assist è stato Adama Diakitè che è raggiante a fine gara: " Sono felice per i gol fatti e per i tre punti. Ora siamo terzi in classifica, dopo una partita che poteva sembrare facile ma non lo è stato. Per quanto riguarda il gol in rovesciata la palla è arrivata in un modo strano, avrei potuto colpirla solo così, ci ho provato ed è andata bene. Oggi ho fatto anche un assist per Ancora. Si trattava di una bella azione che lui poteva concludere meglio di me, è importante anche essere altruisti." In prospettiva il Taranto sembra avere già le basi per il prossimo campionato. L'attaccante di colore conferma la voglia di rimanere in riva allo Ionio: " Da parte mia c'è tutta la volontà di restare, discorso che si può fare per altri compagni. Ma le decisioni spetteranno alla società. Sul Potenza dico che sarà una gara importante contro una formazione che merita la posizione di classifica che ha ma noi vogliamo dimostrare di essere alla loro altezza. Nel girone di ritorno abbiamo conquistato più punti di loro. Vogliamo andare lì per fare la nostra partita e vincere."

 

Letto 154 volte