Lunedì, 19 Marzo 2018 11:32

CALCIO - Taranto: i rossoblu battono 2 a 1 il Gravina e allungano a undici la scia di risultati positivi In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

di Andrea Loiacono

Il Taranto batte 2-1 il Gravina nella decima giornata del girone di ritorno grazie alle reti di Dagostino e Diakitè e ipoteca un posto nei play- off, proprio a scapito del Gravina che pure nella prima parte di gara è apparsa formazione ordinata con pressing alto ed era andata vicina al gol con l'ex Balzano. Al termine dell'incontro è il vice di mister Cazzaro, mister Murianni a commentare le fasi di gioco: " Ritengo che nella prima mezz'ora spazzavamo un pò troppo la palla concedendo al Gravina qualche ripartenza anche se non abbiamo sofferto molto e il nostro portiere non ha compiuto grossi miracoli. Dopo la rete di Dagostino invece la squadra mi è piaciuta perchè ha creato tanto sfiorando più volte la terza rete anche dopo il gol di Di Diakitè. La vittoria ritengo sia più che meritata e chi dice il contrario non ha visto bene la gara." Il tecnico si sofferma poi sulle scelte tecniche:" Favetta in settimana non è stato bene cpsì come lo stesso Diakitè colpito da febbre, in più dovevo fare i conti con le squalifiche. Insomma anche oggi abbiamo dovuto faticare ma questa vittoria è preziosa perchè ci garantisce quasi matematicamente un posto nei play-off, ora dovremo recuperare la migliore condizione e fare più punti possibili da qui alla fine. Le prossime due gare sono abbordabili per poter fare due punti ma non dobbiamo abbassare la guardia." In conclusione un encomio verso il portiere Pellegrino:" Ritengo che farà carriera se continuerà di questo passo, è davvero un ottimo elemento, ma anche gli altri under si sono comportati bene quest'oggi."

Ex di turno della partita è stato Hernan Molinari, bomber argentino che ha lasciato un ottimo ricordo in riva allo Ionio. L'attaccante a dieci minuti dalla fine ha riaperto un match che sembrava già concluso: " Si vede che lo Iacovone continua a portarmi fortuna, mi fa piacere aver segnato ma questo non è servito per evitare la sconfitta. Evidentemente se la squadra gioca ma non produce la colpa è di noi attaccanti che dobbiamo fare di più. Credo tuttavia che il campionato sia ancora abbastanza lungo e che dalla seconda alla settima squadra tutto sia ancora aperto per il discorso play-off." Il puntero argento rivive le emozioni vissute in campo e sotto la curva a fine gara:"Ringrazio il pubblico tarantino per gli applausi, non è da tutti ricevere applausi dalla tifoseria avversaria. Quì ho vissuto sensazioni indescrivibili e Taranto rimarrà sempre parte del mio cuore, sarò sempre un tifoso del Taranto."

 

Letto 231 volte