Martedì, 06 Marzo 2018 13:14

TURISMO - La Terra delle Gravine conquista i turisti. Mottola registra una crescita del 28,57% di visitatori rispetto all'anno precedente In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Un aumento delle presenze turistiche (anche straniere), rispetto all’anno precedente, che segnano + 28,57%. Sono i numeri registrati nel 2017 dall’Infopoint di Mottola. In un anno, infatti, sono arrivati nella cittadina della provincia di Taranto quasi 5.000 viaggiatori. In aumento le percentuali dei visitatori provenienti sia dall’Italia (+23,25%) che dalle nazioni europee: austriaci (+40,2%), svizzeri (+41%), tedeschi (+38,3%), francesi (+66,3%), olandesi (+ 0,5%), inglesi (+54%), russi (+18,9%).Per quanto riguarda gli italiani, poi, Mottola piace soprattutto ai visitatori provenienti da Lombardia, Lazio e-immancabilmente- Puglia.

“Un risultato straordinario- commenta l’archeologa responsabile tecnico Carmela D’Auria dell’Associazione Terre Nostre, gestore dell’Infopoint- che rappresenta il segno tangibile di un lavoro che portiamo avanti con impegno, ormai da 5 anni. Penso al prolungamento dell’orario di apertura dell’ufficio e alle tante iniziative messe in campo per animare il territorio, dalle visite guidate alle degustazioni, ai corsi di iconografia sacra, ai convegni, alle mostre. Per noi l’accoglienza resta il migliore biglietto da visita: ecco perché all’interno dell’ufficio è stato predisposto un piccolo angolo degustazione di vini e prodotti tipici, molto apprezzato soprattutto dagli stranieri”.

Grande soddisfazione anche da parte dell’amministrazione comunale. “Dall’affidamento dell’appalto per la gestione dell’Infopoint- commenta l’assessore alla cultura del comune di Mottola Valerio Rota- abbiamo registrato un considerevole aumento di visitatori, passando dai 1.400 del 2013 ai quasi 5.000 dello scorso anno. Sono numeri molto importanti, sicuramente intendiamo lavorare per creare sinergie anche con il tessuto commerciale della città. Senza dimenticare altre realtà, Matera su tutte, che- oltre ad essere capitale europea della cultura per il 2019- ha in comune con Mottola la dimensione rupestre”.

A rendere possibile questo risultato è stata un’attenta strategia di marketing e social-marketing passata attraverso il monitoraggio e il continuo aggiornamento del sito internet www.mottolaturismo.it (visitato anche da indiani, americani, vietnamiti, tedeschi, inglesi, francesi, olandesi, irlandesi e spagnoli) e della pagina facebook Infopoint Mottola.

Le attività sono state potenziate negli ultimi anni da progetti collaterali aggiudicati dall’associazione Terre Nostre tramite la partecipazione a bandi con un notevole arricchimento dell’offerta: People for Forest con seminari scientifici, laboratori, workshop, “Food&Wine tra Murge e Gravine” con escursioni e degustazioni (vincitore di bando regionale InPuglia365), potenziamento Infopoint (comune di Mottola aggiudicatario del bando regionale) con incremento dei servizi di front-office turistico, dei servizi on-line, l’adozione dell’immagine coordinata per il personale addetto al front-office, del materiale informativo da distribuire ai visitatori, una serie di attività di animazione on-site.

 

Letto 975 volte