Lunedì, 15 Gennaio 2018 12:42

CALCIO - Il Taranto batte l'Altamura e avvicina il quarto posto. Il ds Volume: "I ragazzi hanno dato l'anima, i tifosi la nostra arma in più" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Di Andrea Loiacono

Giunge al termine di un partita divertente e a tratti dominata dal Taranto la tanto attesa vittoria contro una diretta concorrente per la promozione in Lega Pro. Gli uomini di Cazzarò hanno infatti avuto la meglio dell'Altamura, formazione barese giunta nel capoluogo ionico con sei lunghezze di vantaggio in classifica. Alla fine l'esperienza dei singoli e la voglia di portare a casa un risultato prezioso hanno fatto la differenza contro la squadra dell'ex calciatore del Gallipoli Ciro Ginestra. Ma andiamo per gradi. Mister Cazzarò riconferma modulo e uomini che si sono imposti la scorsa settimana ad Aversa affidandosi al duo di centrocampo composto da galdean e Marsili. Saranno proprio loro, inisieme all'under Lorefice i migliori in campo. Il Taranto parte subito forte con un diagonale di Lorefice che termina fuori al 5'. Al 7' l'Altamura risponde con un contropiede avviato da Santaniello la cui conclusione è preda di Pellegrino. Al 16' il Taranto sblocca la gara. Marsili riceve palla sulla fascia sinistra da Ancora e dopo un paio di finte sugli avversari fa partire un tiro forte a giro che si insacca sotto l'incrocio. Un vero gioiello per i quasi tremila dello Iacovone. Il Taranto non pago del vantaggio continua a macinare gioco con triangolazioni fra Marsili, D'Agostino e Ancora che si intendono a memoria e sfiorano il raddoppio. Al 34' Ancora effettua un tiro-cross, la ribattuta finisce sui piedi di Lorefice che non riesce a timbrare il tabellino. L'Altamura reagisce sul finire della prima frazione con D'Anna che conclude ma Pellegrino è bravo a respingere in corner. Dopo 1' di recupero termina la prima frazione. Da segnalare la nuova maglia a strisce verticali rossoblù indossata dai calciatori con e un nuovo logo realizzato per l'occasione.

Nel secondo tempo il copione tattico non cambia, il Taranto attacca e l'Altamura si difende. Infatti al 5' i rossoblù trovano il raddoppio. Li Gotti crossa dalla fascia sinistra e trova al centro Lorefince il quale con una grande scelta di tempo colpisce di testa alle spalle del portiere Morelli mentre sugli spalti si scatena la festa dei sostenitori ionici. Tra il 12' e il 24' il Taranto colleziona tre calci d'angolo esercitando supremazia territoriale. Nell'Altamura mister Ginestra prova a mischiare le carte inserendo un attaccante Palermo al posto di Notaristefano. Intorno alla mezzora finisce alche la prova di un generoso Ciro Favetta che viene rilevato da Diakitè. Intanto si susseguono i corner per gli ionici che alla fine saranno cinque. Al 44' il Taranto sfiora il tris con Galdean che riceve palla da Marsili e dai 25 metri scaglia un bolide sul quale Moreli è bravissimo ad opporsi. Vengono intanto assegnati 4' di recupero e proprio a 60 secondi dal termine viene concesso un calcio di rigore per fallo di Rosania in area di rigore. Sul dischetto si porta Aliperta che fissa il risultato finale sul 2-1 per il Taranto.

Alla fine dell'incontro in sala stampa è grande la soddisfazione di dirigenti e calciatori ionici per una vittoria che fa morale ma soprattutto accorcia ulteriormente la classifica non solo nei confronti dell'Altamura. A parlare tra i protagonisti è Max Marsili che commenta così l'azione del gol: “ Ho ricevuto un pallone lungo la fascia e dopo un dribling ho subito pensato di calciare in porta. Il tiro è stato forte e ha preso la traiettoria che speravo. Sono contento non solo per aver segnato ma soprattutto per la squadra. Quando sono stato contatato dal Taranto per tornare a indossare i colori rossoblù non ho perso tempo perché amo questa città e questi colori. In questo momento stiamo tutti bene e ragioniamo come un vero gruppo. Ci alleniamo tutti al massimo per farci trovare pronti. Per quanto riguarda la rincorsa alle prime posizioni non possiamo pensare alla vetta della classifica. Dobbiamo affrontare partita per partita. Siamo felici di aver riportato la gente allo stadio anche se devo dire che non ho mai notato un pubblico distante.”

Anche il DS luigi Volume è entusiasta per la terza vittoria consecutiva: “ Oggi i ragazzi sono stati straordinari, soprattutto per l'approccio che hanno avuto e per averci messo sempre l'anima. La prestazione è stata più che convincente in virtù del fatto che finalmente abbiamo sfatato il tabù degli scontri diretti. Oggi ci siamo sentiti sostenuti e protetti dai nostri tifosi e di questo li ringrazio. Rispetto a un mese e mezzo fa credo che sia cambiata la stabilità non solo economica che la nuova società ha portato. Il Presidente Giove è una persona competente con la quale mi confronto spesso. Per quanto ruguarda il calcio mercato siamo alla ricerca di un duemila che possa integrare la rosa, mentre quella per Troianiello resta una trattativa difficile anche se alcuni contatti ci sono stati.” La conclusione è rivolta all'obiettivo del campionato: “Noi vogliamo fare il massimo e il campionato è ancora lungo, basti guardare i risultati di oggi. Sono certo che se continueremo a essere uniti con questo pubblico ci toglieremo grandi soddisfazioni.”

 

Letto 377 volte