Lunedì, 18 Dicembre 2017 14:08

CALCIO - Il Taranto vince in trasferta 1-2 con la Turris; decisiva una prodezza di D'Agostino. Il neoarrivato: "Voglio contribuire alla risalita della squadra" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

 

di Andrea Loiacono

 

Il Taranto dopo un mese senza vittorie ritrova i tre punti e lo fa in trasferta allo stadio “Liguori” contro un'ostica Turris, imponendosi per 1-2. Mister Cazzarò lancia subito nella mischia il neo arrivato D'Agostino, proveniente dal Campobasso, e lascia in panchina Favetta, preferendogli Ancora. Il modulo è il 4-3-1-2. Turris che si schiera a specchio con l'ex Umberto Improta a guidare l'attacco corallino. Presenti nel settore ospiti una quarantina di sostenitori del Taranto. Rossoblù subito pericolosi al 3' con un tiro di Lorefice che esce di poco fuori. Al 7' D'Agostino raccoglie una respinta su una punizione ma la sua conclusione termina alta sulla traversa. All'8' è la Turris che sfiora la rete con Piacente che calcia fuori dal limite dell'area. Al 25' la gara pende dalla parte del Taranto. Lorefice riceve da D'Agostino e con un rasoterra a giro insacca per il vantaggio rossoblù. Vantaggio che però dura solo qualche minuto. Infatti, al 29' l'ex Roghi in mischia successiva a un calcio d'angolo trova il pari. Il primo tempo termina con una super occasione per il Taranto con Ancora che dal fondo serve Diakitè che non trova l'appuntamento con il gol.

 

Il secondo tempo comincia senza cambi. Al 7' il Taranto guadagna il primo tiro dalla bandierina della sua gara. Nel frattempo, giallo anche per Roghi della Turris. Cazzarò prova a dare la scossa alla sua squadra sostituendo un impreciso Ancora con Favetta. Cambio anche in difesa dove D'Angelo sostituisce Rosania. Al 22' il Taranto torna in vantaggio con D'Agostino che dal vertice dell'area destra da fermo scaglia un missile sotto la traversa. Al 24' ancora D'Agostino sfiora la doppietta dopo uno scambio con Diakitè. La gara del fantasista ex Campobasso finisce al 38' della ripresa; al suo posto entra Capua. La gara si trascina stancamente verso la fine con la Turris che prova a spingere alla ricerca del pari ma il Taranto si difende bene e porta a casa tre punti preziosissimi.

 

Al termine della gara contestazione per la Turris. L'unico a parlare per la squadra campana è il tecnico Potenza: “Nel primo tempo ritengo che la mia squadra abbia gestito bene la palla, potevamo anche segnare qualche rete. Abbiamo peccato un po' in fase di non possesso. Dal punto di vista della prestazione devo fare i complimenti ai miei ragazzi che affrontavano un Taranto che non mi pare ci abbia messo sotto. Il risultato espresso dal campo lo dobbiamo accettare senza attaccarci agli episodi.”

 

Forse un esordio migliore non se lo aspettava neanche lui. Stefano D'Agostino ha dispensato magie quest'oggi regalando la vittoria agli ionici: “Sono arrivato a Taranto solo venerdì notte. Ho avuto modo di sostenere solo la rifinitura con i miei nuovi compagni. Il mister mi ha schierato subito in campo e sono contento di aver ripagato la sua fiducia. Questa vittoria ci serve per risollevare il morale e la classifica. Sono venuto a Taranto nel pieno della mia maturazione calcistica per dare una mano a questa squadra. Penso che la società abbia rinforzato a dovere la squadra, tagliando quegli elementi che non avevano voglia di contribuire alla nostra causa. Il gruppo è compatto. Durante le feste recupereremo le energie per poi dare il massimo nel girone di ritorno e risalire in classifica.”

 
Letto 336 volte