Giovedì, 23 Novembre 2017 07:48

CALCIO - Il Taranto cade a Cava 1 a 0. Decisiva una rete di Fella. D'Aiello: "Nel secondo tempo abbiamo reagito. La rimonta non è impossibile" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

di Andrea Loiacono

 

Il Taranto interrompe a sei la striscia di vittorie consecutive. Nel tredicesimo turno di serie D gli ionici escono infatti sconfitti per 1-0 sul campo della Cavese. La gara si è decisa nella prima frazione di gioco con la Cavese che ha trovato il vantaggio grazie ad una rete siglata dall'ex Brindisi Fella al 39'. Il Taranto si è riorganizzato e ha provato una reazione che è giunta nel secondo tempo. Ma una punizione di Crucitti che ha colpito il palo e una clamorosa palla gol non sfruttata capitata sulla testa di Aleksic ne ha vanificato la rimonta.

 

Negli spogliatoi del “Simonetta Lamberti” di Cava de' Tirreni il tecnico dei campani Mister Bitetto ha analizzato così la gara: “Si è trattato di una partita ben giocata da entrambe le squadre, come se si trattasse di una gara di un'altra categoria. Sia noi che il Taranto abbiamo avuto alcune occasioni da rete. Nel primo tempo, dopo il gol, abbiamo avuto il dominio del gioco. Abbiamo optato per un 3-5-2 in cui i due laterali sono stati molto ficcanti. Ho pensato di schierare la difesa a tre per ostacolare il 4-3-2-1 del Taranto. Sinceramente, credo che siano andati in difficoltà con gli inserimenti dei nostri laterali alti Fella e Tripoli. Per quanto riguarda il campionato, dobbiamo continuare su questo ritmo, sperando che il Potenza rallenti un pochino.”

 

In casa Taranto l'unico a parlare è il centrale difensivo Rocco D'Aiello, uno tra i migliori in campo insieme agli under Bilotta e Pellegrino: “Sull'occasione da rete che abbiamo avuto nei minuti di recupero penso che si sia trattato di sfortuna. Aleksic è un attaccante di valore che sono certo avrà modo di rifarsi nelle prossime partite. Nel primo tempo non credo abbiamo subito granché anche se nell'occasione del primo gol abbiamo pagato una disattenzione. Rivedremo le circostanze del gol subito in settimana. Nel secondo tempo penso che la squadra abbia reagito. Per quanto concerne l'andamento del campionato, credo che il Potenza abbia un ottimo allenatore come mister Ragno e stia ottenendo buoni risultati, ma non può reggere questo ritmo a lungo e il risultato di oggi ne è testimone. Siamo contenti del pari tra Gravina e Potenza; i giochi per il primo posto a mio avviso sono ancora aperti.”

 

Letto 52 volte