NOTIZIE FLASH:
Lunedì, 13 Novembre 2017 09:27

SCUOLA/ Premiazione e consegna dei certificati Cambridge all'Istituto Comprensivo “R. Moro” di Taranto In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

In un’atmosfera festosa, il giorno 6 novembre, sono stati consegnati all’Istituto Comprensivo “Renato Moro” di Taranto i certificati Cambridge Young Learners: Starters e Flyers, a circa 40 studenti di scuola primaria (5^ classe) e secondaria di 1° grado (2^ e 3^ classe) per l’anno scolastico 2016-2017.

A fare gli onori di casa la Dirigente Scolastica, dott.ssa Loredana Bucci, e le docenti tutor dei corsi “Starters”  e “ Movers” , Michela Leandro e Nicla Miceli per la scuola primaria, Annarita De Santis e Gabriella Morgese, docenti tutor dei corsi “Flyers” e Ket” per la scuola secondaria di I grado insieme alla docente referente del dipartimento di lingue Francesca Basile e ai collaboratori della Dirigente: Lucia Chiefa, Urso Lorenzo e Lucia Renò. Presenti il dott. Cosimo Abatematteo, direttore del Language Institute Consultant “Accènto” di Martina Franca e la dott.ssa Daniela Cervellera, responsabile esami Cambridge.

Una serata ricca di gioia e soddisfazioni nell’istituto comprensivo ­- si diceva - per tanti ragazzi e ragazze impegnati nel perfezionamento, ciascuno al proprio livello, della lingua inglese in piena sintonia con il profilo culturale della “Moro” (Cambridge Preparation Centre)  sancito nella ricca offerta formativa che mira a dotare gli studenti di competenze valide per l’intera vita, come richiesto peraltro dall’agenda europea, nella quale le language skills occupano un posto rilevante.

Ha presentato brillantemente la serata Giammarco Sion, studente della Leonida e diplomato Ket. Le studentesse Mariavittoria Lovallo (Scuola primaria) e Claudia Sansonetti (Scuola secondaria) hanno illustrato in un inglese pressoché perfetto la loro esperienza di studentesse Cambridge ed il cammino percorso per raggiungere le competenze attuali, dal writing al listening, nell’ambito del Quadro Comune Europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Nel suo intervento, dopo un primo intervallo musicale curato dalla prof.ssa Dora Marangi (anche gli inni italiano ed inglese nel corso della serata), la dirigente Loredana Bucci ha ricordato l’impegno della scuola, e suo personale, nei cinque anni di vita dell’istituto comprensivo per la diffusione e il perfezionamento della lingua inglese che vedono il loro compimento annuale (anche se per molti studenti si tratta solo del primo step) nell’esame conclusivo Ket e Young Learners (Starter, Movers e Flyers). I ragazzi della “Moro” hanno tagliato il traguardo raggiungendo punteggi così alti da certificare competenze superiori al livello dell’esame stesso. Il merito deve essere attribuito, oltre che all’impegno degli studenti, alla bravura dei docenti madre lingua, Rosaleen Duffy, Nadia Alavi e Kevin Byrne e delle docenti tutor della “Moro” già ricordate a cui va aggiunta la prof.ssa Levato oggi in pensione. Il legittimo orgoglio manifestato dalla dirigente per i risultati brillanti conseguiti dai suoi ragazzi ha quindi solide fondamenta e trova ampia motivazione nella partecipazione di tutti, studenti, docenti tutor,  esperti madre lingua, senza trascurare le famiglie preziose alleate della scuola. Peraltro, è questo un momento cruciale per la lingua inglese nelle scuole italiane, come attesta (la dirigente lo ha ricordato sottolineandola) la novità della prova Invalsi di Inglese prevista sia per le classi quinte della Scuola Primaria sia per tutte le scuole del 1° ciclo, nel contesto delle tre prove d’ora innanzi non più oggetto di esame specifico nel corso dell’esame conclusivo del 1° ciclo a giugno, ma prologo indispensabile per la partecipazione all’esame stesso. La dirigente ha ricordato quanto la sua scuola miri allo sviluppo ininterrotto della lingua inglese, facendone un perno dell’impianto curricolare della “Moro”..

Ha poi preso la parola il dott. Abatematteo, direttore del Language Institute “Accènto”, che ha sottolineato l‘importanza e la proficuità della collaborazione – da tempo avviata - del suo istituto con la “Moro”: una collaborazione a tutto campo destinata a rafforzarsi nel tempo e a produrre novità in ambito didattico, anche curricolare. La storia stessa dell’istituto di Martina Franca e delle molteplici iniziative linguistiche pluriennali è garanzia di un percorso importante e passibile di nuovi sviluppi.

Infine, il lungo momento delle premiazioni: attestati per tutti, sorrisi, tanti applausi, foto singole e di gruppo e grande soddisfazione di genitori e parenti presenti in una serata bella nella sua semplicità che ha visto protagonisti tanti studenti della “Moro”.

 

 

 

 

Letto 489 volte