Sabato, 04 Novembre 2017 13:10

ECONOMIA/2 - Distretti urbani del commercio: pronti i primi sette Duc In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Salgono a quota sette i DUC – Distretti Urbani del Commercio- della provincia di Taranto già pronti ad avviare il programma delle  attività di distretto.

Giovedì scorso  Grottaglie e questa mattina   Castellanetahanno  ufficialmente firmato, assieme con Confesercenti e Confcommercio, l’adesione  all’Associazione di Distretto urbano.

I Duc ammessi attualmente a finanziamento sono otto; ricordiamo che cinque Comuni  avevano già firmato il 20 ottobre scorso  (Ginosa, Laterza, Manduria, Massafra, Sava); è invece in dirittura d’arrivo Martina Franca che attende il via libera del Consiglio comunale nella  seduta del  6 novembre prossimo, e dopo  si potrà procedere con  la firma della associazione.

Vi sono buone nuove inoltre per i tre distretti in fase istruttoria sino alla scorsa settimana, hanno  infatti ricevuto il foglio di ammissibilità Taranto e i  due distretti diffusi (Mottola-Palagiano- Palagianello che è capofila) e Comuni delle Terre del Sole e del Mare (Avetrana- Fragagnano- Leporano- Lizzano- Maruggio- Torricella- Pulsano capofila). Nell’arco di trenta giorni questi tre  distretti dovranno completare le procedure.

In sostanza il territorio provinciale a operazioni completate potrà contare su  undici DUC e potrà utilizzare risorse per una cifra complessiva, tra finanziamento pubblico e privato, pari a 828.840,00 euro. Il programma dovrà essere completato in un arco di sei mesi che saranno certamente portati a dodici.  

Complessivamente la Regione finanzierà con la  prima tranche da 1,350.00,00 euro, ventisette  DUC (tra ammessi e in fase istruttoria),  la provincia di Taranto sarà quella con il maggior numero di DUC, subito seguita da Lecce che ne ha presentati sei.

 

L’atterraggio nella programmazione dei DUC in queste ultime ore  di Grottaglie e Castellaneta è particolarmente significativo trattandosi di due comuni a forte vocazione turistico-commerciale. In  entrambi sono previste attività formative per gli operatori (accoglienza alla clientela, conoscenza e promozione del territorio, inglese commerciale, commercio on line). Saranno altresì previste attività ed eventi finalizzati a promuovere la offerta commerciale e di servizio delle aree di distretto, si partirà già a Natale con i programmi di animazione e valorizzazione delle aree del commercio; le feste patronali, e l’appuntamento di Pasqua costituiranno le altre occasioni per  valorizzare al meglio la proposta commerciale e turistica dei due Distretti,  e si proseguirà in primavera con un programma di attività alla scoperta e promozione del territorio. 

Letto 532 volte