NOTIZIE FLASH:
Domenica, 20 Agosto 2017 23:51

CALCIO - Taranto, in coppa arriva una sconfitta di... rigore. Il Nardò si impone 4 a 3. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

di Andrea Loiacono

 

Il Taranto assapora per la prima volta in questo precampionato il sapore della sconfitta. I ragazzi allenati da mister Francesco Cozza hanno affrontato nel pomeriggio allo stadio Giovanni Paolo II di Nardò la formazione salentina allenata dall'ex calciatore e allenatore in seconda della Virtus Francavilla Roberto Taurino. Nel complesso, non si è trattato di una prestazione entusiasmante per gli ionici i quali hanno messo in mostra una manovra più macchinosa rispetto ai precedenti incontri amichevoli disputati contro Avellino e Fermana su tutte. Positiva nel complesso la prestazione della retroguardia ionica, falcidiata da tre assenze importanti come quelle di Scoppetta, Miale e Corso. In chiaroscuro la prestazione di bomber Pera e di tutto il tridente offensivo.

 

A fine gara, a parlare in sala stampa sono solo i tesserati della formazione granata. Il primo ad esprimere la sua soddisfazione è proprio il tecnico Taurino: “Questa è una squadra che lavora da poco tempo insieme. Speravo di assistere ad una prestazione simile da parte dei miei calciatori e sono stato accontentato. Devo fare un plauso alla squadra per come abbiamo attaccato gli spazi mettendo in atto il desiderio di raggiungere la via della rete.” Il tecnico loda dunque l'abnegazione ma ci tiene a tenere alta la concentrazione: “Si è trattato di una partita più che positiva, è vero, ma questo non deve essere un punto di arrivo bensì di partenza. Questo risultato, ottenuto contro un Taranto molto competitivo, dovrà darci la giusta carica per l'inizio del campionato.”

 

Artefice indiscusso del passaggio del turno per la sua squadra è stato senza dubbio l'estremo difensore Alessanro Mirarco, il quale proprio con la maglia rossoblù ha collezionato 30 presenze in serie D nella stagione 2014-2015: “Pur essendo cambiate molte cose da quando ho giocato in riva allo Ionio, affrontare il Taranto trasmette sempre un'emozione particolare. Per quanto riguarda i rigori, in quel momento stavo solo pensando a passare il turno. Per noi è importante iniziare la stagione con un'iniezione di fiducia.”

 

La concorrenza non preoccupa Mirarco il quale esalta le qualità del gruppo: “Siamo una rosa ampia che concorre per un obiettivo. Il reparto dei portieri è composto da compagni validi e desiderosi di far bene. Io sono a disposizione dell'allenatore. Spetterà poi allo staff tecnico decidere chi scenderà in campo.”

 

Migliore in campo dei suoi è stato l'esterno Alessandro Caporale. L'esterno classe '88 si presenta ai microfoni di Canale 85 con la gioia stampata sul volto: “Il mister mi ha chiesto di giocare con naturalezza. La difesa a tre la prediligo poiché posso spingere in avanti senza il timore di perdere palla e rimanere scoperti. Siamo partiti bene con questa vittoria, adesso speriamo di continuare su questa strada. Questo successo lo dedichiamo ai nostri sostenitori. Credo che se seguiremo le indicazioni del mister potremo toglierci delle belle soddisfazioni.”

 

Letto 189 volte