NOTIZIE FLASH:
Domenica, 30 Luglio 2017 18:00

CALCIO - Taranto, buona la prima. Battuto in amichevole l'Avellino. Decide una rete di Pera nel primo tempo In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Prima apparizione stagionale e prima vittoria per il nuovo Taranto in vista del prossimo campionato.  I rossoblù, allenati da mister Francesco Cozza, hanno affrontato al centro sportivo Magrelli Active di Cascia la formazione biancoverde dell'Avellino, che militerà nel prossimo campionato di serie B.  Gli ionici hanno così inaugurato un ciclo di amichevoli che li vedranno opposti nei prossimi giorni al Trestina e al Cannara.

 

Mister Cozza ha schierato i suoi ragazzi con il 4-3-3: Spataro; Cacciola, Scoppetta, D'Aiello, Milizia; Pellegrini, Corso, Crucitti; Ancora, Pera e Aleksic. Ottimo l'approccio alla gara dei rossoblù con Ancora subito protagonista. Al 12' proprio dai piedi dell'ex calciatore di Nardò e Brindisi è giunta la prima occasione da rete ma la sua conclusione è  bloccata a terra dal portiere Radu. Tre minuti dopo Corso, anche lui tra i migliori, prova a impensierire l'estremo difensore campano senza riuscirvi. Il Taranto, nonostante il caldo torrido e una preparazione non ottimale, cerca spesso la triangolazione e per poco non trova quella vincente, con Crucitti e Pera che si scambiano la sfera. L'ex bomber della Lucchese riceve la sfera e conclude, ma solo una deviazione del buon Radu gli nega la gioia del gol. Rete che non tarda ad arrivare; sugli sviluppi del calcio d'angolo susseguente è proprio Pera a incornare la sfera per il vantaggio degli ionici.

 

L'Avellino accusa il colpo ma prova subito a reagire. Ardemagni, terminale offensivo dell'Avellino, ci prova dal limite dell'area ma il suo tiro è debole e viene bloccato senza difficoltà da Spataro.

 

La ripresa comincia con l'ingresso di Miale al posto di D'Aiello; dopo 10' tocca all'ultimo arrivato Palumbo prendere il posto di Ancora. L'Avellino appare più convinto e si rende pericoloso con Kamarà ma il tiro non impensierisce Spataro.

 

Proseguono i cambi nelle fila del Taranto con gli ingressi di Milizia e Pantò per Pellegrini e Cacciola.

 

Al 21' secondo corner per l'Avellino che intensifica il pressing soprattutto con Luigi Castaldo, prima  punta esperta a disposizione di mister Novellino. È proprio Castaldo a colpire di testa sugli sviluppi di un traversone proveniente dalla destra. L'estremo difensore Spataro però è bravo a bloccare in presa alta.

 

Al 27' esce Manuel Pera, autore del gol, e al suo posto entra Tandara. I minuti finali sono caratterizzati da una supremazia territoriale dei “lupi” biancoverdi. Castaldo sfiora la rete del pareggio con un tiro debole ben parato; la sfera termina fuori. Nel quarto dei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara arriva l'occasione più ghiotta per i campani, ma il tiro del solito Castaldo termina di pochissimo a lato.


Il Taranto porta a casa un risultato che, seppur non valga per i tre punti, certifica già una discreta intesa nella manovra e nella voglia di imporre il proprio gioco, così come richiesto dal proprio allenatore. Prossimo appuntamento per gli ionici l'amichevole in programma il 2 agosto allo stadio  Bernicchi di Città di Castello contro la formazione del Trestina. 

(foto di Ninni Cannella) 

Letto 308 volte