NOTIZIE FLASH:
Sabato, 17 Giugno 2017 23:46

CALCIO - Il Taranto riparte da Assisi. La cittadina umbra scelta come sede del ritiro precampionato. Sul mercato, a giorni le prime ufficialità In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Di Andrea Loiacono

 

Il Puzzle Taranto per la stagione 2017-2018 comincia a prendere forma. Gli annunci degli accordi raggiunti con mister Francesco Cozza e del Direttore sportivo Luigi Volume, con lui la scorsa stagione alla Sicula Leonzio rappresentano il primo step dal quale la società intende ripartire. Questo accordo sulla parola sancito tra dirigenza e allenatore sarà però ufficiale dopo il primo luglio, giorno dell'apertura del calcio mercato. Dopo aver allenato nelle passate stagioni compagini come Catanzaro e Pisa, in quella appena conclusa, ha conquistato sul campo una fantastica promozione in Lega Pro alla guida della Sicula Leonzio, compagine bianconera militante nel girone I.

 

Per quanto riguarda la componente prettamente tecnica, la gran parte della squadra che si presenterà ai nastri di partenza, la società rappresentata da Elisabetta Zelatore e dall' Avvocato Bongiovanni, affiancata dal D.G. Aldo Roselli hanno deciso di seguire la linea del rinnovamento. Non sono stati confermati al momento la maggior parte dei calciatori over. Alcuni hanno rescisso il contratto, altri lo faranno nei prossimi giorni. L'obiettivo come dichiarato in alcune interviste rilasciate a “Canale 85” e “Studio 100 tv” è quello di riconquistare l'affetto e l'entusiasmo della tifoseria, partendo da un'analisi degli errori commessi in passato ed essere competitivi al massimo. Quello che si andrà ad affrontare sarà un campionato duro ed avvincente con il Barletta, prime avversarie per la promozione diretta.

 

Per raggiungere questo obiettivo il DS Volume ha già preso contatti con alcuni calciatori. Di comune accordo con la dirigenza e il futuro tecnico il dirigente ionico ha deciso di puntare deciso sull'ossatura proprio della Sicula Leonzio. Sarebbero stati raggiunti gli accordi con i difensori Salvatore Scoppetta, classe 86' centrale di Vibonese e Palmese e del compagno di reparto Pasquale Porcaro 88' il quale non ha nascosto il gradimento per gli ionici. Sempre in difesa resta calda la pista la pista che condurrebbe a due ritorni: Claudio Miale, nella passata stagione al Bisceglie di mister Ragno con il quale ha vinto il girone H della serie D e di Edoardo Catinali. Anche per lui si tratterebbe di un ritorno dopo l'esperienza a Taranto nella stagione 2003-2004. Per lui una lunga carriera spesa con le maglie di Ancona, Perugia e Grosseto con oltre cento presenze in serie B. Non sarà facile acquisire le sue prestazioni ma si punta sulla volontà del giocatore. Il tecnico che da calciatore ha militato anche in serie A con Milan e Reggina predilige un 4-3-3 offensivo. Sarà dunque importante la ricerca di esterni di affidamento con un mix di gioventù e imprevedibilità.

 

Tutte caratteristiche possedute da Bojan Aleksic, calciatore serbo classe 199, nelle ultime 4 stagioni al Francavilla di Ranko Lazic. Può giocare sia da punta centrale che da esterno. Il Taranto avrebbe raggiunto anche in questo caso l'accordo con il giocatore, restano alcuni nodi relativi all'ingaggio da sciogliere con il suo procuratore. Altro nome circolato con una certa insistenza è quello di Danilo Alessandro, anche lui ex Taranto ma in questo momento sembra più difficile un approdo in rossoblù.

 

L'esterno ex Francavilla potrebbe prendere in considerazione altre proposte in arrivo dalla serie C. Ancora incerta la strategia per quel che riguarda il portiere con la decisione che potrebbe orientarsi verso un calciatore under.

 

Per l'attacco, l'idea è quella di disporre di un paio di punte esperte che possano raggiungere la doppia cifra da integrare con qualche giovane promettente. In questo senso il nome di Anton Giulio Picci, ex di Matera, Turris e Gravina, dove lo scorso anno ha messo potrebbe essere la soluzione ideale. C'è però da battere la concorrenza di molte società.

 

Altra indiscrezione è quella che conduce a Fabio Longo, per due volte capocannoniere con la Frattese del girone I della serie D. Negli ultimi giorni era anche venuto a galla il nome di Giuseppe Siclari, attualmente in forza alla Nocerina, ma non sono giunte conferme dall'entourage del giocatore. Il sogno, però, resta quello di Riccardo Lattanzio, classe 89' del Bisceglie con la quale nell'ultimo anno ha messo a segno 17 centri. Appare difficile al momento che il calciatore possa decidere di rimanere in serie D. Ma il lavoro della dirigenza nello scandagliare il mercato non si ferma e breve potrebbero esserci delle novità. Intanto una prima notizia è rappresentata dall'ufficializzazione di data e luogo del ritiro che si svolgerà ad Assisi (Pg) da mercoledì 26 luglio a domenica sei agosto. 

 

Letto 203 volte