Mercoledì, 26 Ottobre 2016 15:50

Il Caso/ Sequestro supermercati Pascar, parla l'amministratore unico Passarelli "gestione trasparente, dimostreremo la nostra assoluta correttezza" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Gestione trasparente, nessun tipo di scorrettezza, così l'amministratore unico della Pascar, Egidio Passarelli, definisce l'attività svolta dalla società all'indomani del sequestro dei supermercati nell'ambito dell'operazione Feudo. E lo fa attraverso un lungo e dettagliato comunicato sottoscritto anche dai suoi legali, nei quali si dice pronto a dimostrare la propria totale estraneità ai fatti contestati. Di seguito pubblichiamo il testo integrale della nota inviata agli organi di stampa. 

I sottoscritti avvocati Antonio RAFFO, Carlo RAFFO e Gianluca MONGELLI, nella qualità di legali di fiducia del signor Egidio PASSARELLI, amministratore unico, socio e fondatore della società PASCAR s.r.l, nonché nella qualità di difensori dei familiari dello stesso, comunicano quanto segue.

 

Il Tribunale di Lecce, in accoglimento dell’appello proposto dal Pubblico Ministero della DDA di Lecce avverso il provvedimento del GIP di Lecce che aveva rigettato la richiesta di sequestro preventivo formulata dal medesimo Pubblico Ministero nell’ambito dell’operazione denominato “FEUDO”, nella quale sono interessati diversi soggetti nella qualità di indagati, ha disposto il sequestro preventivo delle attività aziendali riconducibili alla società PASCAR s.r.l. sul presupposto che le stesse fossero riconducibili a taluni soggetti INDAGATI nell’ambito del procedimento penale attualmente pendente dinanzi alla Procura della Repubblica di Lecce.

 

Il signor PASSARELLI Egidio ed i suoi familiari SOLO al momento dell’esecuzione del sequestro preventivo, avvenuta nei giorni scorsi, hanno avuto conoscenza di tale provvedimento che, è inutile dirlo, ha letteralmente sconvolto il medesimo signor PASSARELLI Egidio ed i suoi familiari che contestano decisamente ogni ipotesi di riconducibilità della gestione della società PASCAR S.R.L. ai soggetti indagati nel procedimento penale che prende il soprannome di FEUDO.

 

Anzi, in proposito, il signor PASSARELLI Egidio ed i suoi familiari hanno dato mandato ai sottoscritti Avvocati al fine di impugnare immediatamente il provvedimento del Tribunale di Lecce per dimostrare la assoluta correttezza di tutte le operazioni della società PASCAR s.r.l., la cui gestione è riconducibile da sempre SOLO ed ESCLUSIVAMENTE al signor PASSARELLI ed ai suoi familiari, come del resto verrà ampiamente dimostrato.

 

Ciò detto, il signor PASSARELLI Egidio ed i suoi familiari desiderano che venga portata a conoscenza di tutta la clientela e di tutti i fornitori attraverso questo comunicato stampa che egli ed i suoi familiari NON sono indagati nel procedimento penale che riguarda SOLO altri soggetti, che l’attività riconducibile alla società PASCAR s.r.l. è iniziata nel lontano 1995 con enormi sacrifici economici e personali del signor Egidio PASSARELLI e dei suoi familiari, che nel corso degli anni i signori PASSARELLI con sacrifici enormi sono riusciti a far crescere l’azienda la cui correttezza ha consentito che la stessa fosse inserita in CONSORZI a livello NAZIONALE e divenisse un’eccellenza nel settore e nel territorio jonico, al punto da aprire ben 13 supermercati e avere circa 150 dipendenti, che tutti i fornitori ed i clienti della PASCAR s.r.l. sono perfettamente a conoscenza del fatto che la suddetta società viene gestita dal signor PASSARELLI Egidio e dai suoi familiari con l’apporto di professionisti di riconosciuta serietà e competenza.

 

Alla luce di tanto e di tutti gli elementi documentali e contabili che saranno offerti ai Magistrati competenti a giudicare la vicenda, il signor Egidio PASSARELLI ed i suoi familiari si augurano di chiarire al più presto ogni equivoco che ha determinato l’emissione della misura.

 

 

PASSARELLI Egidio

 

 

 

Avv. Antonio RAFFO                    Avv. Carlo RAFFO              Avv. Gianluca MONGELLI

Letto 928 volte