Giovedì, 15 Settembre 2016 18:43

SOLIDARIETÀ - Gli studenti del "Battaglini" donano materiale didattico ai ragazzi seguiti dall'associazione Amic.A In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

L’associazione Amic.A (Amici dell’Addolorata) ringrazia gli studenti del Liceo statale

Battaglini di Taranto che, sensibilizzati dalla professoressa Franca Felone,  con l’appoggio morale della dirigente dott.ssa Patrizia Arzeni, hanno donato ai ragazzi seguiti dall’associazione materiale scolastico, che permetterà loro di affrontare al meglio l’anno appena iniziato.

 

 L’avvio dell’anno scolastico è un momento di grande gioia per tutti, studenti, insegnanti, genitori. Si avvia il percorso  di conoscenza che formerà il futuro cittadino del domani.  Alla didattica la scuola oggi affianca un’importante apertura verso il mondo della solidarietà, in un’ottica di crescita totale dell’individuo, di attenzione alla persona e ai suoi bisogni.

 

Il progetto di solidarietà avviato dal Battaglini nello scorso anno scolastico (2015/6) ha suscitato un’immediata risposta da parte degli studenti frequentanti. Computisterie, penne, matite, gomme, portacolori e quant’altro serve per svolgere i compiti e studiare sono stati celermente portati a scuola, raccolti e consegnati alla presidente e vice presidente dell’associazione, rispettivamente Gabriella Ressa e Francesca Passantino, che hanno spiegato, in un incontro svoltosi alla presenza di studenti e genitori, l’attività dell’associazione di volontariato nata nel 2015 e volta a sostenere famiglie in grave stato di bisogno. 

 

Una sinergia che continua, infatti anche nel corrente anno scolastico si provvederà ad aiutare i ragazzi più bisognosi seguiti dall’associazione Amic.A, grazie alla preziosa opera delle docenti che mettono a disposizione tempo e modalità operative per un’opera di bene.  Il singolo gesto di ogni studente del Battaglini ha permesso di aiutare decine di studenti di varie età, dalla scuola materna alla superiore. Questa Taranto, quella della solidarietà e dell’attenzione verso chi ha più bisogno ci piace. E’ la Taranto operosa e silenziosa, che risponde prontamente alle sollecitazioni.  

 

Letto 659 volte