Venerdì, 09 Settembre 2016 18:25

SCUOLA/RIPRENDE IL PROGETTO EUROPEO ERASMUSPLUS ALLA COLOMBO In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

In questi giorni le delegazioni estere in visita alla scuola

Con l’avvio del nuovo anno scolastico ripartono le attività del Progetto europeo “Erasmus Plus” alla scuola secondaria di 1° grado “C. Colombo” di Taranto. Si tratta del  secondo ed ultimo anno del progetto multinazionale che vede impegnate, oltre alla scuola di Via Medaglie d’oro, anche l’istituto capofila, il “Colegio Las Carmelitas” di San Fernando Bahia Sur in Spagna, e i partner, gli istituti scolastici di Kaarina in Finlandia, di Vidin in Bulgaria, di Varsavia in Polonia, di Pozega in Croazia. Nel primo anno di attività sono stati realizzati il meeting di avvio in Spagna (novembre 2015), le mobilità in Polonia Bulgaria. Tocca nuovamente alla “Colombo” accogliere gli amici delle scuole europee nei primi giorni dell’anno scolastico per progettare nell’ambito della tematica sulla comunicazione scelta quale soggetto dell’impegno didattico di tutti e impegni ed attività delle prossime mobilità, cioè la Croazia a fine ottobre, la Finlandia a fine febbraio 2017 e la Spagna per il meeting conclusivo a maggio 2017.

Il progetto si è rivelato molto impegnativo, ma ha consentito a tutte le scuole partner di mettere in campo potenzialità interne insperate, di stimolare la fantasia e l’impegno di docenti e studenti, di trattare con dovizia di particolari la tematica accennata. In effetti, il progetto “Communication & Culture” consente di approfondire in modo attento e didatticamente valido la  storia dell’innato bisogno dell’uomo di comunicare fin dagli esordi della sua presenza sulla terra (si pensi all’uomo delle caverne) fino ai nostri giorni segnati dal dominio di Internet e dei mezzi di comunicazione di massa, con le problematiche che tutto questo porta con sé. Durante le visite alle scuole dei paesi partner, il tema della comunicazione è oggetto di ricerche storiche, geografiche, di costume e consente di dare sfogo a presentazioni di ogni tipo, dall’artistico all’informatico. Per esempio, chi viene alla “Colombo” resta colpito dalla cosiddetta “Linea del tempo”, una serie di pannelli in legno bullonati lungo alcune pareti del pianoterra, contenenti la storia della comunicazione vissuta attraverso le ricerche degli studenti di quasi tutte le classi. Emerge così, nella sua complessità affascinante, la storia del bisogno di comunicare che vede tutti i popoli, non solo quelli dell’Erasmus Plus, presenti sui pannelli di compensato con immagini e lavori artistici degli studenti. Naturalmente, l’incontro delle delegazioni straniere è occasione per attività che impegnano i dirigenti e i docenti “in viaggio”, di visite alla città e alla provincia di Taranto e non solo, così ricche di bellezze che suscitano lo stupore dei visitatori. Sembra di leggere sui loro volti la meraviglia di certi viaggiatori inglese del Settecento alla prese con la scoperta delle bellezze del Salento.

Certo, l’impegno è notevole e l’organizzazione è in moto da tempo sotto la supervisione della prof.ssa Antonella Suriano, referente dei Transational Meetings relativi al “Communication & Culture”. Le delegazioni visiteranno questa volta Martina Franca, la citta vecchia di Taranto, il Castello Aragonese, Matera, Ostuni. Alcune località e monumenti sono stati già visitati in occasione del primo meeting jonico, ma la richiesta del bis culturale è stata a grande richiesta.

Terminata la visita della delegazioni, si passerà a progettare il viaggio in Croazia a Vidin, nel nord del paese, e a Kaarina, in Finlandia. Partiranno dirigente, docenti e alcuni studenti di terza classe particolarmente meritevoli. Per alcuni di loro si tratterà del battesimo dell’aria, un’esperienza in più da sommare a tutte le altre.

 

 

Letto 1271 volte