Giovedì, 16 Giugno 2016 04:52

POLITICA/ Le questioni Isola Verde e Comune di Castellaneta al centro degli impegni della Giunta e del Consiglio Regionale. Gli interventi di Liviano e Borraccino. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Consigliere Regionale Gianni Liviano ha accolto con soddisfazione la notizia che la giunta regionale ha sottoscritto un accordo con il commissario straordinario per le bonifiche, dott.ssa Vera Corbelli, per l'impiego degli operai di IsolaVerde negli interventi di bonifica". "Sono assolutamente soddisfatto - sottolinea Liviano -  perché con la decisione adottata dalla giunta vedo giungere a felice compimento un percorso avviato a settembre dell'anno scorso quando, da assessore regionale all'Industria turistica e culturale, durante un incontro con il commissario Corbelli e del capo di Gabinetto, dott. Claudio Stefanazzi, gettammo le basi per verificare se ci fossero le condizioni per impiegare gli operai della società IsolaVerde, altrimenti destinati al licenziamento, nelle opere di bonifica. L'accordo tra Regione e commissario straordinario evidenzia come, circa un anno fa, avevamo visto nella direzione  giusta. Adesso - conclude Liviano - l'auspicio è che la Regione Puglia,  e su questo il mio impegno continuerà ad essere massimo - organizzi quanto prima i corsi di formazione per gli ex dipendenti di IsolaVerde in modo da qualificarli rispetto alle attività di bonifica cui saranno chiamati".

 

Per il consigliere regionale Cosimo Borraccino, Presidente II Commissione (Affari generali e Personale) Regione Puglia i Due milioni di euro al Comune di Castellaneta rappresenta un contributo per venire incontro alla difficile situazione economica dell'Amministrazione Comunale che rischia il dissesto per far fronte ai danni derivanti dal crollo di una palazzina, avvenuto il 7 febbraio 1985,  in cui persero la vita diverse persone. Un contributo - prosegue Borraccino - vuole essere  di sostegno  sicuramente ad un Comune in gravi difficoltà economiche ma  deve essere utilizzato esclusivamente per  quel fatto straordinario! Non può andare a finire nei mille rivoli del bilancio comunale, bensì  deve essere vincolato al pagamento della transazione con i cittadini parenti delle sfortunate vittime del crollo nel palazzo. Quando la politica si prodiga per risolvere problemi come questi o come quello sollevato e ritenuto utile dal sottoscritto, dalla collega Laricchia del Movimento Cinque Stelle, per l'istituzione di un fondo che favorisca  le persone che stanno per avere il pignoramento della propria abitazione, intesa come prima casa, fa delle cose utili alla società! In questa maniera - conclude il Consigliere Regionale -  possiamo rimettere in sintonia  una parte importante della cittadinanza che era ed è ancora in parte sfiduciata della propria classe dirigente e quindi anche di quella politica.

 

 

Letto 503 volte Ultima modifica il Giovedì, 16 Giugno 2016 05:11