Martedì, 07 Giugno 2016 06:00

POLITICA/ I PRIMI COMMENTI ALLE AMMINISTRATIVE 2016. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dario Stefàno: “Il centrosinistra vince quando è fedele ai suoi valori. Col voto si apre un nuovo capitolo, anche per il movimento La Puglia in più, protagonista in tutto il territorio regionale”.

“Ringrazio i cittadini pugliesi che hanno scelto di recarsi alle urne, esercitando il diritto al voto.  E ringrazio tutti i nostri candidati e candidate nelle liste de La Puglia in più, del centro sinistra e delle liste civiche e, soprattutto, i nostri elettori”. E’ il commento al risultato delle amministrative che si sono svolte in tutta la Puglia, del senatore Dario Stefàno, presidente del movimento La Puglia in più.“I risultati - commenta Stefàno - sono a macchia di leopardo ma esprimono indicazioni importanti che sarebbe un errore non considerare, anche in prospettiva dei ballottaggi. Ci dicono che il movimento è stato spesso significativo nel risultato del centro sinistra, a Nardò come in Capitanata. Ci dicono chiaramente che il fenomeno populista in Puglia è significativamente contenuto, anche grazie agli echi di una buona amministrazione del centrosinistra nell'ultimo decennio, ad iniziare da quella regionale.  Dicono, inoltre, che lo schieramento democratico, progressista e plurale può continuare ad essere un progetto robusto, di prospettiva e vincente per i pugliesi e la Puglia, quando resta fedele ai suoi valori”. “Dalla Puglia arrivano segnali di analisi utili per tutta l’Italia – prosegue Stefàno- . I risultati confermano la sconfitta di un’ipotesi di Partito Democratico che guarda a destra, spesso ad una destra impresentabile. E allo stesso modo non incoraggiano l’ipotesi di una sinistra radicale, rancorosa e litigiosa, indisponibile ad assumere funzioni e responsabilità di governo nell’interesse superiore delle nostre comunità, checché provi a dire qualcuno, approfittando qua e là di qualche coincidenza del tutto casuale, per sostenere progetti identitari, già sconfitti dall'elettorato” “Il nostro movimento La Puglia in più – conclude il senatore - apre un nuovo decisivo capitolo fatto di forte iniziativa politica, rivolta a risolvere i problemi che soffre la nostra comunità. Da oggi ci batteremo con ancora maggiore impegno, ad iniziare dai ballottaggi, per rilanciare un percorso di sviluppo economico avanzato, innovativo ed eco-sostenibile, inclusivo e capace di soddisfare il bisogno di giustizia sociale e solidarietà verso la sofferenza, per il lavoro e contro la povertà. Ci batteremo perché, a tutti i livelli istituzionali, Regione compresa, la politica torni ad assumere il ruolo di guida, cambiando e rendendo più veloce il ritmo della propria azione. Inizia una nuova fase, anche per noi.”

 

M5S PUGLIA: “30 NUOVE STELLE NEI COMUNI PUGLIESI. ORA I BALLOTTAGGI DI NOICATTARO E GINOSA”

In attesa dei risultati definitivi delle elezioni amministrative, i consiglieri regionali pentastellati esprimono soddisfazione per un risultato che porterà oltre 30 nuovi consiglieri nei comuni di Puglia, numero che potrebbe crescere non poco in base ai risultati di Ginosa (TA) e Noicattaro (BA), comuni nei quali i candidati sindaci M5S, rispettivamente Vito Parisi e Raimondo Innamorato, andranno al ballottaggio.“Un ottimo risultato per un movimento giovane come il Movimento 5 Stelle - commentano gli otto consiglieri regionali M5S - un movimento che è entrato da pochi anni sulla scena politica a differenza dei vecchi partiti che sono radicati da tanti, troppi anni sul territorio. Dispiace dover denunciare anche in questa tornata elettorale i numerosi casi di compravendita di voti da parte dei politicanti di partito, la buona notizia è che da oggi, in attesa dei risultati dei ballottaggi di Noicattaro e Ginosa, potremo contare sicuramente su oltre 30 nuovi portavoce M5S che, lavorando fianco a fianco con i nostri attivisti e con i cittadini, porteranno finalmente un faro di competenza ed onestà all’interno dei consigli comunali pugliesi. Ed è solo l’inizio, siamo un movimento in continua espansione.”Molto soddisfatti anche i candidati di Ginosa e Noicattaro, Parisi ed Innamorato, che in attesa del ballottaggio, commentano così: “E’ un risultato importante - commenta Raimondo Innamorato candidato sindaco M5S di Noicattaro - frutto del lavoro non mio ma di un gruppo di cittadini meravigliosi che hanno deciso di attivarsi per cambiare finalmente il nostro Comune.” “L’entusiasmo è alle stelle ma la vera sfida arriva adesso - incalza Vito Parisi candidato sindaco M5S di Ginosa - insieme ai cittadini di Ginosa possiamo trasformare il nostro comune nel primo comune pugliese a 5 Stelle. Noi ci crediamo!”

 

Consigliere regionale Cosimo Borraccino: In Puglia risultato in chiaro-scuro per il PD, successo della Sinistra.

Elezioni amministrative 2016, il primo dato che balza agli occhi è quello del calo dell'affluenza a livello nazionale, passato  dal 67% al 62% dei votanti. Tutti i grossi centri andati al voto hanno visto una grossa regressione, anche di 13 punti in percentuale, unica eccezione è rappresentata dalla città di Roma che invece ha visto un balzo in avanti di oltre 4 punti. Ció dimostra che non basta la discesa in campo di un partito "antisistema" come il  Movimento 5 stelle per intercettare i voti dei delusi e di chi si allontana sempre più dalla politica.
A livello pugliese si nota lo scialbo risultato  del PD che quasi ovunque ha "scansato" l'alleanza con la sinistra, pagando di fatto questa scelta. Sempre in Puglia invece, la Sinistra (SEL e le coalizioni in cui è inserita) va bene quasi ovunque.
Ottimo il risultato del candidato sindaco della sinistra di Brindisi, Rossi, che si attesta intorno al 15%, un successo!
A Taranto, con dati ancora non definitivi, tonfo del PD che non arriva al ballottaggio in nessuno nei 5 comuni sopra i 15mila abitanti. Invece straordinario risultato della sinistra che arriva, piazzandosi prima, nei comuni sotto i 15mila abitanti, senza alleanze col PD, in quattro comuni su cinque a ballottaggio. Prima nei centri più popolosi, come Massafra e Grottaglie ma anche prima a Laterza a San Giorgio Jonico, completa il quadro la buona tenuta del centrodestra e il basso risultato, sempre a Taranto, del M5stelle. 
Nei comuni con turno unico, il Centrosinistra  vince a Statte ( in questo caso senza il PD che aveva commissariato 2 mesi il Circolo cittadino) e a Torricella. Ecco perché RENZI, nello stupore generale, continuava a parlare,negli ultimi giorni di questa campagna elettorale, di referendum costituzionale,  per coprire l'atteso opaco risultato del PD. Il buon risultato della Sinistra in Puglia non può farci perdere di vista una considerazione a carattere nazionale, anche perché quasi ovunque la disaffezione nei confronti del PD non é raccolta da noi, rappresentanti della sinistra, vedi Roma. Questi dati  quindi  impongono, tanto a livello nazionale che in quello locale, una profonda riflessione, a mio modesto pare serva, non una mera sommatoria, ma un processo reale di ricomposizione  del Centrosinistra con programmi degni di questo nome, capace di mettere in sintonia l'elettorato con i partiti, non per pura adesione ideologica o per alleanze elettorali ma per condivisione delle cose da fare, partendo dalla priorità del lavoro che manca e che, quando c'è, è sempre più precario e meno sicuro.  La divisione non paga! Serve ridare speranza e accendere la passione al popolo sempre più stanco e demotivato. Comunque in Puglia, lasciatecelo dire,  per la Sinistra è stata, quella di ieri, una grande giornata, con risultati davvero ragguardevoli.


Via Piave mormorò, non passa lo straniero! - Vittoria Uniti Per Statte - Comunali 2016

Sventato l'attacco all'Autonomia e alla democrazia stattese, via Piave festeggia il successo della lista Uniti per Statte alle comunali 2016. La politica delle "calate dall'alto", delle presentazione a candidati di funghi parassitari spuntati dopo 5 anni di latitanza, dei commissariamenti antidemocratici degni del peggiore stalinismo è ufficialmente fallita. Inizia una nuova stagione per Statte, nel solco della continuità con chi negli ultimi 10 anni si è contraddistinto per una politica volta al progresso e alla crescita del paese. Ricominciamo da dove tutto è partito: via Piave 26, sede del vero e storico Partito Democratico stattese, sede dell'attivo circolo dei Giovani Democratici "P.Impastato" di Statte, luoghi nei quali ormai da anni si discute e si lavora per lo sviluppo della nostra comunità. I commissariamenti dall'alto non arresteranno un'investitura dal basso atta a continuare a lottare per il progresso di questa terra: non fermeranno i programmi della lista Andrioli, ricchi di contenuti e di risultati infrastrutturali già conseguiti per la nostra comunità delle quali sono tangibili la piazza nuova e il futuro poliambulatorio sanitario. Non fermeranno l'attività dei GD e le fresche proposte della giovanile stattese per la valorizzazione della nostra patria stattarula (si ricordi la proposta DemoPiazza per una Statte degna della sua storia già nei programmi UpS). Se l'allegra compagnia jonica, dai vertici PD fino agli organi schiavizzati, ritiene che la continuazione del commissariamento dei legittimi circoli Democratici stattesi e jonici sia la risposta a questo fallimento, si prenda la responsabilità di continuare a strozzare la democrazia e le scelte di intere popolazioni, di sputare ancora in faccia agli elettori della nostra terra. Un plauso inoltre alle liste Spada e Lato per la dialettica politica critica ma leale della quale speriamo di far frutto nei prossimi anni di amministrazione.Congedando con i migliori ringraziamenti il sindaco Miccoli, risorsa comunque indispensabile nel nuovo consiglio comunale, accogliamo con i migliori auguri il compagno e amico Franco Andrioli, nuovo sindaco di Statte e alla sua squadra, e ci rendiamo disponibili ad una fruttuosa collaborazione per una politica che sia ancora più trasparente, inclusiva e vicina ai cittadini, risorsa fondamentale per una buona politica e ai quali vanno dati i fondamentali meriti di questa vittoria tutta stattarula. Adesso #AvantiTutta per il futuro di Statte e per il trionfo del progresso!A Statte sorge il sol dell'avvenir!

 

Letto 618 volte