Martedì, 05 Aprile 2016 11:36

CONTRATTO DI SVILUPPO - Lardiello (FI): "Con la cessione a Invitalia il Comune sottrae il futuro ei nostri giovani" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

"La decisione assunta nei giorni scorsi dalla Giunta comunale di Taranto, che ha deciso di svuotare la città di ogni competenza in merito a progettualità e indirizzamento dei circa 800 milioni di euro rivenienti dal "Contratto Istituzionale di Sviluppo" non può che essere qualificata come l'ennesima inaccettabile decisione proveniente da Palazzo di Città, del quale purtroppo faranno le spese i cittadini di Taranto ed in particolar modo le nuove generazioni".

Cosl Mimmo Lardiello, coordinatore regionale Forza Italia Giovani di Puglia, secondo il quale la scelta di delegare ogni competenza all'agenzia governativa Invitalia si tradurrebbe nel fatto "che i fondi che il Governo, dopo decenni di attesa, ha finalmente deciso di indirizzare sulla nostra città, saranno gestiti da persone che con ogni probabilità a Taranto non hanno mai messo piede. Come farà l'agenzia Invitalia a giudicare, come nel caso del "concorso di idee" della città vecchia, senza conoscere da vicino la realtà e senza consultare chi in città vecchia ci vive tutti i giorni e combatte a mani nude per risanarla?".

Ragion per cui, conlude Lardiello, il Comune deve intervenire subito "a correggere questa decisione e coinvolga ordini professionali, imprenditori, associazioni e tutti i soggetti attivi in questa importante fase da cui dipende il futuro della città e di tutti quei giovani che, con fatica, scelgono di restare a Taranto ma che purtroppo continuano ad essere ignorati dalle istituzioni".

 
Letto 742 volte