Venerdì, 11 Marzo 2016 18:19

L'INIZIATIVA - Nasce "Lo sportello che vogliamo". Liviano: " Un filo diretto con la Regione Puglia per conoscere bandi e finanziamenti regionali ed europei" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
È  nato ufficialmente “Lo sportello che vogliamo”, un’iniziativa dell’associazione “Le città che vogliamo” che ha come scopo quello di accorciare le distanze tra territorio e istituzioni e che si pone al servizio dei meno abbienti fornendo servizi essenziali e in forma rigorosamente gratuita.
Lo sportello è stato presentato ufficialmente giovedì sera nella sede di via Fiume 12 ed è stato tenuto a battesimo dal dott. Domenico Laforgia, direttore del dipartimento Sviluppo economico della Regione Puglia, e dal consigliere regionale Gianni Liviano. Alla serata hanno partecipato anche i rappresentanti di Confcommercio, Cgil,  Ordine degli avvocati e Banca di Taranto. 
“L’associazione - ha esordito il dott. Laforgia - ha voluto aprire uno sportello informativo verso il territorio che consenta di avere informazioni di prima mano su quelle che sono le occasioni di bandi o finanziamenti sia ai cittadini che alle imprese che la Regione Puglia svilupperà nell’arco del 2016 e quindi avremo, in questo modo, un contatto diretto con uno sportello che avrà un riferimento preciso e definitivo nel dipartimento Sviluppo economico quindi potrà avere informazioni di prima mano o chiarire dubbi, che eventualmente potrebbero sorgere, sia con me che con i dirigenti preposti alle varie funzioni”.
Un’iniziativa che sembra già incontrare il consenso della gente. “Lo spirito di questa iniziativa - ha sottolineato il consigliere regionale Gianni Liviano che dell’associazione è il presidente onorario - non è altro che la naturale prosecuzione del diamoci del noi che ha contraddistinto il nostro cammino avviato già in campagna elettorale. Con questo sforzo non indifferente, che si basa sull’entusiasmo e sul volontariato di amici e associati, vogliamo far sì che i cittadini si sentano più a stretto contatto con le istituzioni, che possano comprendere i meccanismi alla base delle decisioni e, soprattutto,  conoscere tutte le occasioni che la Regione Puglia e l’Unione europea mettono a disposizioni di giovani e di quanti vogliano fare impresa.  Troppo spesso, infatti, la non conoscenza di bandi e finanziamenti regionali ed europei preclude le strade al cambiamento e allo sviluppo sociale e economico di una comunità. Ma non solo - ha concluso Liviano - con lo sportello intendiamo offrire consulenze gratuite a coloro i quali non possono permettersi le parcelle degli avvocati o gli onorari dei commercialisti”.
Nella sede di via Fiume 12 gli interessati potranno rivolgersi tutti i giorni secondo il seguente calendario: il lunedì, dalle ore 9 alle 12 accoglienza anziani; il martedì, dalle ore 10 alle 12 sportello legale, dalle ore 16 alle 18 doposcuola; il mercoledì, dalle ore 10.30 alle 12 sportello per extracomunitari e informazioni sui bandi europei, dalle ore 16 alle 18.30 servizio Caf; il giovedì, dalle ore 10 alle 12 sportello legale e servizio Caf, dalle ore 16 alle 18 doposcuola, dalle ore 19.30 alle 21 laboratorio teatrale; il venerdì, dalle ore 9.30 alle 12 informazioni sui bandi regionali, dalle ore 16 alle 18 consulenza psicologica e alfabetizzazione extracomunitari;  il sabato, dalle ore 10 alle 12 sportello legale. Tutte le attività sono gratuite.
Letto 657 volte