Sabato, 06 Febbraio 2016 17:56

Castellaneta/ Ex Miroglio: “Il Comune faccia presto” In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Non è ancora terminata la lunga vertenza. Ora tocca allo stabilimento di Castellaneta

Il Comune di Castellaneta faccia presto, perché si sta giocando una partita vitale. La vertenza Miroglio, dopo quasi sette anni di lotta da parte dei lavoratori, potrebbe diventare un caso da ripetere su tutto il territorio nazionale, per la coesione degli operai, e per l’unità tra tutti gli attori in campo, compresi i sindacati e le amministrazioni di vari livelli. Quella che si sta giocando ora, a Castellaneta, è una partita di cruciale importanza, nella quale l’amministrazione ha il dovere di velocizzare i processi per poter affidare lo stabilimento. È necessario che il passaggio al Ministero sia fatto nel più breve tempo possibile, limitando al massimo i tempi della burocrazia. In gioco ci sono il presente e il futuro dei lavoratori che ancora non hanno usufruito della ricollocazione e per i quali sono ormai terminati gli ammortizzatori sociali. Il comune di Castellaneta ha ora la possibilità di incidere positivamente sul futuro del proprio territorio.

 

“Nel pieno rispetto della legalità e dei tempi tecnici” commenta Giordano Santoro, segretario generale della Filctem Taranto, “auspichiamo che si trovi una soluzione per lo stabilimento di Castellaneta, e che questa si realizzi nel più breve tempo possibile perchè il tempo non è un aspetto secondario, quando sono coinvolti lavoratori padri di famiglia, senza alcun sostegno al reddito”. 

Ultima modifica il Sabato, 06 Febbraio 2016 18:01