Sabato, 21 Settembre 2013 15:27

In un documentario la storia millenaria del Triglio. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
La storia millenaria del Triglio, dalle acque che da sempre hanno alimentato prima Statte, poi Taranto, al culto di San Michele Arcangelo posto a protezione dei raccolti, è stato il tema del documentario proiettato l’altra sera al Rotary Club Taranto Magna Grecia. Protagonista della serata è stato il dott. Adeo Ostillio, noto medico che alterna lo stetoscopio alla cinepresa, e che ha realizzato il documentario “Cassarmonica” incentrato proprio sul Triglio: la sua fonte fra Crispiano e Statte, le condutture sotterranee che con il rumore degli sfiatatoi dettero il nome al quartiere Tamburi, l’acquedotto medievale lungo la strada Statte-Taranto che portava l’acqua in piazza Fontana. Ma anche l’antica chiesetta (XI secolo) dedicata a San Michele, con la festa ancor oggi in auge l’8 maggio, con la processione benedicente attraverso i campi. E, ancora, le vicende legate a quel luogo, con le visite degli ultimi re Borboni, le scorrerie dei briganti di Pizzichicchio, un brutale omicidio d’epoca che ricorda la Cavallina storna del Pascoli, sino alla ritirata tedesca del 1943 col ponte sulla gravina minato ma poi salvato. L’autore del documentario, e il documentario stesso, sono stati presentati dal presidente del Club, Antonio Biella, che compare nel filmato in qualità di intervistatore del depositario dei luoghi, dei cimeli e della storia del Triglio, il dott. Antonio Ceneviva. Un documentario davvero professionale, quello di Ostillio, ben costruito e molto gradevole, che ha il grande merito di mettere insieme e tramandare un importante pezzo della storia di quei luoghi, di Statte e di Taranto. Storia, dunque, ma anche storie e leggende, come quella della gara tra il mago Silvano e la strega cattiva, raccontata da AnnaMaria De Vittorio, studiosa di storia locale e presidente della Pro Loco. La gara fra i due consisteva nel portare per primi l’acqua a Taranto. Il mago buono utilizzò la fonte e le condutture del Triglio e vinse. Al termine della proiezione, il presidente Biella, a nome del Rotary Club Magna Grecia, ha offerto al dott. Adeo Ostillio e alla gentile consorte, prof.ssa Rosanna Vantaggiato, il gagliardetto del Club e un ricordo della serata.
Letto 1609 volte