Martedì, 20 Ottobre 2015 05:59

BREVI DI NERA IN PROVINCIA DI TARANTO In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

A Martina Franca, Torricella e Sava

 

Martina Franca: Servizio coordinato a largo raggio. Risultati operativi.

 

Nel fine settimana appena trascorso, la Compagnia Carabinieri di Martina Franca ha posto in essere una massiccia operazione di controllo del territorio.

L’attività ha avuto luogo su tutti i comuni ricadenti nella giurisdizione di competenza, interessando perciò anche San Giorgio Jonico, Grottaglie e Montemesola. Il servizio, che ha visto impiegato un cospicuo numero di pattuglie, ha avuto la finalità di prevenire gli odiosi fenomeni dei furti e delle rapine ai danni degli esercizi commerciali nella fascia oraria prossima alla chiusura. Obiettivo diverso, ma non meno importante, è stato rappresentato dal controllo della circolazione stradale. Il servizio di prevenzione, garantito dalle numerose pattuglie impiegate sia dalle Stazioni dipendenti dalla Compagnia di Martina Franca che dall’Aliquota Radiomobile, ha perciò portato risultati sia in termini di prevenzione che di repressione. In particolare, sono stati eseguiti 3 ordini di carcerazione con sospensione dei provvedimenti nei confronti di altrettanti soggetti per reati commessi in passato. 4 soggetti sono stati segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti ex art. 75 del D.P.R. n. 309 del 1990, in quanto colti in occasione dei controlli e delle perquisizioni effettuate in possesso di modiche quantità di hashish e/o marijuana. Un giovane è stato denunciato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, in quanto trovato in possesso di due involucri contenenti complessivamente 8 grammi di marijuana, nonché una somma di denaro contante pari a € 145,00, verosimile provento di attività delittuosa.

Tre soggetti di nazionalità rumena sono stati denunciati per ubriachezza molesta, dal momento che sono stati colti nei pressi di un esercizio commerciale di Martina Franca mentre in stato di evidente ebbrezza da alcool arrecavano disturbo agli avventori ed ai passanti.Due soggetti sono stati denunciati perché sorpresi alla guida di veicoli privi di patente in quanto mai conseguita e peraltro senza la prevista copertura assicurativa. Un altro, invece, è stato denunciato per guida senza patente perché revocata, ance in questo caso privo di copertura assicurativa.

Due fratelli sono stati denunciati in quanto viaggiavano a bordo di ciclomotore tre ruote trasportando in maniera ingiustificata un taglierino e vari arnesi da scasso.

Torricella (TA): Perquisizioni per armi e droga. I Carabinieri denunciano due insospettabili pusher.

All’alba di ieri, nel corso di mirati servizi di contrasto alla criminalità, i Carabinieri della Stazione di Torricella hanno effettuato un’accurata perquisizione a casa di un giovane disoccupato del luogo. In casa, al termine delle operazioni, venivano rinvenuti e posti in sequestro 33 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e hashish, la somma di € 155,00 euro in banconote di piccolo e medio taglio, ritenuta provento di attività di spaccio e tre cartucce per fucile da caccia detenute illegalmente. I militari rinvenivano anche due bilancini di precisione, coltelli, buste e nastri idonei al taglio e confezionamento dello stupefacente ed anche un blocnotes ritenuto di notevole interesse. Il giovane, infatti, vi contabilizzava i nomi in codice di clienti, il genere di sostanza stupefacente ed i relativi importi. All’esito delle operazioni, per il 20enne è scattata la denuncia per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e detenzione abusiva di munizioni e pertanto dovrà fornire spiegazioni alla magistratura tarantina. Pochi giorni prima, gli stessi militari avevano perquisito un altro insospettabile incensurato, minorenne di famiglia bene, il quale era stato trovato in possesso di 23 grammi di marijuana che aveva occultato nella biancheria intima indossata. Anche per lui inevitabile la denuncia alla Procura dei Minori. Sono sintomi allarmanti per la piccola comunità torricellese, che evidenziano come il fenomeno del consumo di droghe tra i giovani sia in aumento e l’età della manovalanza impiegata per lo spaccio stia sempre più diminuendo. Resta alto il livello di attenzione della benemerita e prosegue incessante il lavoro dei militari della Compagnia di Manduria sul fronte orientale della Provincia.

Sava (TA): Trovati fucile a canne mozze e munizioni in casa di un savese arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Sava hanno tratto in arresto PASSIATORE Ermes, 29enne del posto, con precedenti penali, il quale è stato trovato in possesso di un fucile a canne mozze, di diverse munizioni e di un passamontagna. I Carabinieri, al termine di un’attività info-investigativa, hanno effettuato una perquisizione domiciliare a casa dell’uomo, sorpreso dai militari mentre era ancora a letto, nel corso della quale hanno rinvenuto, abilmente occultati all’interno del camino, un fucile a canne mozze e un passamontagna, mentre nell’intercapedine ricavata tra una porta ed un muro delle munizioni. L’arma rinvenuta risulta provento di un furto in abitazione avvenuto nel marzo 2013 in Sava.

Il 29enne, al termine delle formalità di rito, tratto in arresto in flagranza di  detenzione illegale di arma alterata, detenzione abusiva di munizioni e ricettazione,  su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, D.ssa Ida Perrone, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto. Le indagini continuano per verificare se l’arrestato è coinvolto in avvenimenti delittuosi avvenuti nella zona.

 


Letto 951 volte