Venerdì, 03 Aprile 2015 12:12

L'EVENTO - Anche Roy Paci e Fido Guido al 1° Maggio tarantino In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Cresce di giorno in giorno l'entusiasmo intorno al Primo Maggio di Taranto, l'evento finanziato completamente dal basso grazie all'impegno del Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti. "Musica e parole, idee e ritmo insieme per cambiare, - scrivono i Liberi e pensanti - unire le associazioni in lotta su e giù per l'Italia per vedere affermati diritti spesso calpestati. Dalla Terra dei Fuochi al Mous, dal Tav alla Terra dei Veleni di Crotone, chi paga sono i cittadini e i lavoratori che spesso non trovano giustizia né nelle aule dei tribunali (come nel caso Eternit di Casale Monferrato) né in quelle della politica (come nel caso dei decreti "salva Ilva" che hanno legato le mani alla magistratura e negato i risarcimenti a chi ha perso tutto, vita compresa)". 
I "detonatori" dell'evento non possono che essere gli artisti che stanno sposando la causa e il documento politico della manifestazione e che si esibiranno gratuitamente a Taranto (al Parco delle Mura Greche).

Nei giorni scorsi è stata ufficializzata la partecipazione di Caparezza, Marlene Kuntz, Mannarino, Nina Zilli e Diodato. "Oggi - sottolineano i Liberi e pensanti - ufficializziamo la presenza di Roy Paci (discografico, compositore, arrangiatore ma, soprattutto, straordinario trombettista di spessore internazionale) e Fido Guido (cantante reggae e raggamuffin tarantino che, nonostante il grande successo, non ha mai smesso di lottare e denunciare i problemi della propria terra)".
Roy Paci sta collaborando già da tempo con la direzione artistica dell'evento, guidata dall'attore Michele Riondino, e si esibirà sul palco insieme agli Aretuska, un gruppo di orientamento ska/jazz guidato proprio dal trombettista siciliano. Un mix di sonorità che promette scintille sul palco dell' #unomaggiotaranto e che il grande pubblico ha già avuto modo di ammirare in occasione dell'ultima edizione di Sanremo.
Chiunque volesse contribuire con una donazione all'evento può fare riferimento al sito www.liberiepensanti.it dove è possibile trovare anche il documento politico della manifestazione.

Letto 1148 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Aprile 2015 17:47