Giovedì, 02 Aprile 2015 13:58

Il fatto/ Trasmissione sui Riti, Studio 100 conferma la diretta, non ci saranno riduzioni nell'offerta televisiva In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

 Nessun passo indietro nell'offerta televisiva di Studio 100 in occasione dei Riti della Settimana Santa. La dirigenza dell'Emittente televisiva ha diffuso una nota stampa nella quale conferma il proprio impegno in occasione della straordinaria serie di eventi che hanno preso avvio alle 15 con l'uscita della Prima Posta.

"Studio 100, mettendo da parte le numerose problematiche già evidenziate e per il grande rapporto con i propri telespettatori e la città di Taranto sceglie di impegnarsi con ogni mezzo per assicurare una grande diretta televisiva sui nostri Riti.

 

La settimana santa tarantina, le relative emozioni, la colonna sonora struggente segnata dalle bande, i volti e i simboli di una fede incrollabile unita ad una tradizione secolare. Il tutto raccontato dalle immagini e dai suoni che verranno diffusi sul canale 15 del digitale terrestre e in streaming sul sito www.studio100.it.

 

L'ultra ventennale impegno di Studio100 ritorna come appuntamento immancabile. Tutto avrà inizio questa sera, Giovedì Santo, alle 23.30 subito dopo l'ultima edizione regionale del TG. Dal pendìo San Domenico, nel cuore della città vecchia, le immagini spettacolari del portone della Chiesa di San Domenico che, aprendosi a mezzanotte, darà il via alla Settimana Santa tarantina con la prima Processione, quella dell'Addolorata.

La seconda Processione, quella dei Misteri, avrà inizio Venerdì Santo alle 17.00 (collegamento in diretta TV a iniziare dalle 16.30) con l'apertura del portone della Chiesa del Carmine. Quest’anno, in occasione dei 250 anni della donazione delle statue del Gesù morto e dell’Addolorata da parte della famiglia Calò all’Arciconfraternita del Carmine, ci sarà un percorso diverso che riporterà la stessa Processione al di là del ponte girevole nella Città Vecchia con uno spettacolare lento incedere nella discesa vasto, in via Garibaldi, e poi risalendo i vicoli sfocerà al cospetto della Basilica di San Cataldo che per l'occasione resterà aperta al culto dei fedeli. 

 

Per queste motivazioni, superando non pochi ostacoli, Studio100 garantirà la diretta televisiva e streaming fino alle 3.00 della notte tra venerdì e sabato, consentendo quindi di acquisire immagini ed emozioni di assoluto valore storico.

Dopo una breve sosta, le trasmissioni riprenderanno alle 06.30 del sabato mattina per raccontare il tradizionale rientro della Processione dei Misteri nella Chiesa del Carmine con gli attesi tre colpi del troccolante al portone che sanciranno la fine dell'edizione 2015 dei nostri Riti.

 

Un'iniziativa di assoluto impegno per gli Editori, i tecnici, i giornalisti, i dipendenti e i collaboratori tutti di Studio100 che (ancora una volta e come sempre)  dedicano a chi, per svariati motivi, non potrà essere vicino alle nostre processioni".

La nota di queste ore, quindi supera quella in cui l'emittente annunciava che la trasmissione sui Riti sarebbe andata in forma spiegando, in una nota, che ciò era dovuto, " allo scarso interesse manifestato dal Comune di Taranto".

La questione resta aperta ma, ciò nonostante, Studio 100 ha deciso di fare salva la diretta.

"Dobbiamo prendere atto dello scarso interesse che la manifestazione ha suscitato nell'ente, il Comune di Taranto, che prioritariamente dovrebbe essere motivato per la promozione a livello regionale, nazionale e internazionale di Riti di assoluto pregio che evidenziano le prerogative di un territorio che possiede tutte le potenzialità per un futuro assolutamente migliore. Quest'anno, contrariamente agli anni scorsi quando non avevamo mai chiesto il sostegno all'ente locale, la particolarità di una trasmissione televisiva irta di ostacoli e complicazioni tecniche che avrebbe dovuto raccontare anche il lento procedere della Processione dei Misteri nei vicoli suggestivi della Città Vecchia ha aumentato notevolmente i costi. Questi costi non possono assolutamente ricadere soltanto su Studio100 alla quale non spetta il compito di promuovere il territorio. Ad altri toccava un impegno assolutamente diverso e più puntuale per contribuire a fare quanto necessario per sostenere fino in fondo una iniziativa assolutamente importante e storica per Taranto."

Non ci risulta che questo nodo, evidenziato nella nota con cui si annunciava la forma ridotta, sia stato sciolto. Quel che è certo è che Studio 100 farà la sua diretta a beneficio di quanti non potranno partecipare fisicamente alle processioni.

 

Letto 1429 volte Ultima modifica il Giovedì, 02 Aprile 2015 16:21