Martedì, 03 Marzo 2015 18:54

PREMI - A Cristiano Coppola la XX edizione del "Marco Motolese" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Crediamo fermamente di aver avuto un privilegio rispetto alle altre classi, ed è la presenza di Cristiano che proprio con la sua unicità, la sua sensibilità ed il suo modo di fare ci ha fatto capire che, laddove esiste un gruppo, deve esserci anche la compattezza e l’aiuto verso gli altri, in modo particolare quando questi “altri” possono aver bisogno non solo del sostegno di un docente preposto al suo supporto, ma anche della preziosa collaborazione di un compagno che riesce a capirti e comprenderti…”: così è stato presentato dai compagni della Classe VP del Liceo “Aristosseno” Cristiano Coppola, lo studente al quale è stata assegnata questa mattina (martedì 3 marzo) il ventesimo “Premio Marco Motolese”.

Le straordinarie qualità umane di Cristiano Coppola, così come descritte dai suoi compagni di classe, lo hanno portato a ricevere il “Premio Marco Motolese”, una borsa di studio assegnata da venti anni a un alunno del Liceo “Aristosseno” di Taranto che frequentava Marco Motolese, studente prematuramente scomparso nel 1994 a soli 17 anni; il premio, in particolare, viene consegnato a un allievo che nella vita scolastica, oltre che per l’impegno nello studio, si sia distinto nella pratica di quei valori morali di amicizia e di solidarietà in cui eccelleva il compianto Marco Motolese.

 

La cerimonia di premiazione si è svolta stamane (martedì 3 marzo) nell’Aula Magna del Liceo “Aristosseno” di Taranto; la borsa di studio è stata consegnata a Cristiano Coppola dal Colonnello Salvatore Paiano, Comandante provinciale della Guardia di Finanza.

Sono intervenuti Salvatore Marzo, dirigente scolastico del Liceo “Aristosseno” e presidente della commissione giudicatrice del premio, la Vicaria ed organizzatrice della cerimonia, Tonia Torcello, Massimiliano Motolese, vice presidente della Commissione Giudicatrice e dell’Associazione Culturale “Marco Motolese”, Adriana Chirico in rappresentanza del Provveditorato agli studi di Taranto, e Don Carmine Agrusta che ha portato i saluti di S. E. l’ArcivescoVo Metropolita di Taranto, Monsignor Filippo Santoro, impegnato nella Settimana della Fede.

Quest’anno, inoltre, in occasione del ventennale della scomparsa di Marco Motolese, alla cerimonia di premiazione hanno partecipato i compagni della Classe IIL dell’anno scolastico 1993-94 che frequentava Marco Motolese nell’anno della sua scomparsa.

Dopo quattro lustri dal diploma, ormai genitori e professionisti, i “ragazzi di un tempo” si sono così ritrovati in questa occasione, tra l’altro erano presenti anche i professori della II L di allora, alcuni ormai in pensione ed altri ancora in servizio.

In occasione del ventennale del “Premio Marco Motolese” i genitori del compianto giovane, Edmondo e Carmem, hanno annunciato che, oltre alla borsa di studio al giovane Cristiano Coppola, la famiglia Motolese donerà alla classe VP la possibilità di una visita guidata a Matera di un giorno accompagnati da un professore: un giorno lieto per festeggiare tutti insieme Cristiano e comprendendo come l’amicizia e la solidarietà possano donarci serenità e far divenire i nostri giovani migliori.

La cerimonia si è conclusa con le commosse parole di Massimiliano Motolese, fratello di Marco, che sottolineato come «oggi Marco avrebbe compiuto trentotto anni e, da ormai venti anni, la nostra famiglia consegna la borsa di studio nel giorno del suo compleanno per onorare la sua memoria. La nostalgia di Marco diviene sempre più intensa e gli anni trascorsi paiono si siano fermati nel passato nella vita trascorsa con i suoi amici, la sua famiglia, la sua compagna di classe alla quale era affettivamente legato».

 

Letto 1029 volte