Mercoledì, 04 Febbraio 2015 18:37

SOCIALE - "Giovani in volo", 4000 ragazzi incontrano il volontariato In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dieci anni e non li dimostra: si avviano a Taranto, nelle giornate del 5 e del 6 febbraio, le attività della decima edizione di “Giovani in Volo.”, il progetto del Centro Servizi Volontariato di Taranto per la promozione del volontariato e della cultura della solidarietà tra gli studenti delle scuole superiori di Taranto e provincia.

Quest’anno partecipano a “Giovani in Volo.” nove Istituti scolastici superiori di secondo grado di Taranto e provincia: il Liceo “Aristosseno” e l’Istituto “Pacinotti” di Taranto, l’Istituto “Don Milani-Pertini” di Grottaglie,  l’IIS “G. Falcone” e l’Istituto “Oreste del Prete” di Sava, l’Istituto “De Ruggieri” di Massafra, l’Istituto “Amaldi” di Statte, l’Istituto “Lentini-Einstein” di Mottola e l’Istituto “Calò”  con le sedi di Manduria, Grottaglie, Taranto e Martina Franca.

Il progetto nasce dal fermo convincimento che i giovani siano una grande risorsa in un'associazione di volontariato. I giovani possono essere indubbiamente braccia forti da mettere al servizio della causa, ma anche molto di più: possono essere fonte di idee nuove sul cosa fare o anche solo sul come fare. In quanto risorse, i giovani vanno certamente educati, ma ancor prima compresi e valorizzati affinché possano trovare in associazione uno spazio in cui esprimersi.

“Giovani in Volo.” serve proprio a questo: favorisce l'incontro tra i tanti giovani desiderosi di mettersi in gioco e le associazioni di volontariato disposte a investire per riconoscere, attrarre e incanalare tutta questa straordinaria energia nella giusta direzione.

Anche questa decima edizione del progetto ricalca in grandi linee la formula vincente che ha caratterizzato le precedenti, ed inizierà, 5 e il 6 febbraio prossimi, con alcuni incontri “info-formativi” guidati, in continuità con la scorsa edizione, da Tiziana Ferrittu, esperta di volontariato e partecipazione giovanile.

In seguito le associazioni aderenti al progetto incontreranno gli studenti direttamente nelle scuole, per ascoltarli e per raccontarsi: spiegheranno ai ragazzi le attività che svolgono, ma anche la motivazione che li spinge a donarsi al prossimo con spirito di servizio e gratuità, i loro successi, ma anche le difficoltà che incontrano.

In questi incontri i ragazzi avranno occasione di sottoporre ai volontari tutte le loro curiosità su questo mondo, per poi poter consapevolmente scegliere se mettersi davvero in gioco, oppure no: il progetto, infatti, offre agli studenti la possibilità di essere anche loro volontari per un po' di tempo, di sperimentare questa esperienza con uno stage all'interno di un'organizzazione da loro scelta, realizzando un percorso operativo che, durante le edizioni precedenti, ha visto gli  studenti impegnati in ospedale, altri coinvolti in operazioni di salvataggio di animali in difficoltà, altri ancora cimentarsi in attività di gioco con minori in condizioni di disagio, e molto altro.

Tutte le associazioni di volontariato partecipanti, quest’anno sono trenta, e le scuole, al termine del percorso saranno protagoniste di un grande evento conclusivo che, nella scorsa edizione, si è tenuto per una intera giornata presso l’Istituto Salesiani “Don Bosco”.

Quest’anno “Giovani in Volo.”, promosso e coordinato dal CSV Taranto, coinvolgerà circa 400 studenti delle scuole superiori aderenti e numerose organizzazioni di volontariato del territorio provinciale impegnate nei più diversi ambiti di attività: dal socio-assistenziale al sanitario, dall'ambientale al culturale, e tanti altri.

Letto 868 volte