Sabato, 24 Gennaio 2015 08:37

LIZZANO/Decise le date delle manifestazioni contro la mancata raccolta dei rifiuti In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Giovedì  22 gennaio alle ore 19,00  presso la sede del gruppo sinistra unita di Lizzano si sono riuniti  le delegazioni dei partiti di centro sinistra quali: PD – PRC – PCdI – C.D. – S.E.L. – Mov. Reg. Salento -  Movimento 5 Stelle; i capigruppo consiliari di minoranza : Ilaria Saracino  – Antonio Cavallo – Giuseppe ( Pippo )  Donzello – Valerio Morelli e Antonio Lecce; la delegazione dell’associazione ambientalista micologica di Lizzano “ M B ”; oltre ad alcuni cittadini  non iscritti  né a partiti né a movimenti politici.

Dopo un’ampia argomentazione e valutazione relativa  al  gravissimo  problema della mancata raccolta di rifiuti nel centro abitato di Lizzano e nella sua marina si è passati a prendere in esame anche il capitolato speciale d’appalto facente parte del contratto stipulato tra il Comune di Lizzano e la ditta Poseidon affidataria del servizio.

Unanime è stata la critica sia nei confronti dell’amministrazione comunale che deve vigilare sull’operato della ditta appaltatrice e applicare sanzioni e contestazioni, in quanto la ditta è palesemente inadempiente, e sia nei confronti della ditta appaltatrice, perché non adempie al contratto riguardo ai servizi che deve erogare.

Dagli interventi di tutti i componenti è emersa chiaramente la preoccupazione di un serio pericolo igienico-sanitario che potrebbe avere ricadute pericolose sulla salute dei cittadini.

I cittadini presenti sono stati meno diplomatici delle forze politiche, infatti dai loro interventi emergeva la rabbia e il disagio a causa di un disservizio, quale quello della mancata raccolta dei rifiuti, che viene pagato notevolmente da tutti attraverso la pesante tassazione della TARI ( tassa rifiuti ).

Tutti insieme hanno concordato di organizzare una manifestazione pubblica di protesta in data 29 gennaio istituendo un presidio permanente presso il Palazzo Municipale al quale seguirà in data 5 febbraio la marcia pubblica di protesta per le vie del paese fino a quando non sarà realmente risolto il grave problema dall’amministrazione comunale o dal Prefetto di Taranto. 


Letto 1178 volte