Mercoledì, 14 Gennaio 2015 18:11

TARANTO/LA SCUOLA ARCHIMEDE PER IL FUTURO LAVORO DEI SUOI ALUNNI. di Giampiero D Meo In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Alternanza scuola lavoro nel deserto occupazionale del territorio ionico. L’Istituto porta a conclusione 70 percorsi  per 70 tarantini. Momento importante per l’Archimede per le prospettive occupazionali di Taranto.

Dopo l’introduzione da parte del referente  del progetto di istituto prof Antonio Cagnazzo ieri 13 gennaio  presso l’aula magna del plesso M. Costa dell’IISS  di Taranto si è tenuto l’incontro su un tema cruciale per l’occupazione e la formazione finalizzata allo sviluppo: L’ASL- Alternanza Scuola Lavoro. Qualificati e appassionati gli interventi  che hanno preceduto  la consegna degli attestati di frequenza  per il completamento dell’ attività corsuale  della IX e X edizione e che ha visto coinvolti complessivamente settanta allievi dell’istituto professionale cittadino.   Tra le aziende della IX edizione che hanno ospitato i ragazzi nel percorso triennale  la  Cisa spa di Massafra rappresenta dalla tutor dott.ssa Arcangela Fedele, il Co.Med Consorzio Mediterraneo  di Fragagano rappresentato dal tutor ing. Simone Perrucci e e dall’arsenale Militare di Taranto rappresentato dal Vice Direttore Vincenzo Barbati.

 La X edizione si è conclusa con la consegna degli attesti da parte dell’Amat di Taranto rappresentata dal Presidente Walter Poggi azienda della mobilità urbana cittadina che ha ospita oltre 20 ragazzi futuri meccanici nelle sue officine. La dirigente scolastica professoressa Pasqua Vecchione ha sottolineato l’importanza per i ragazzi di acquisire competenze giuste da spendere nel mondo del lavoro che completano e integrano la formazione scolastica  e ha ringraziato ufficialmente le aziende presenti le quali concordemente hanno formulato un giudizio favorevole dell’esperienza e hanno confermato la loro disponibilità a proseguire le attività.       

In Italia l’alternanza scuola lavoro è stata introdotta dall’art. 4 legge delega n.53/03 ma solamente con il Decreto Legislativo n. 77 del 15 aprile del 2005, viene disciplinata quale metodologia didattica del Sistema dell'Istruzione per consentire agli studenti che hanno compiuto il quindicesimo anno di età di realizzare gli studi del secondo ciclo anche alternando periodi di studio e di lavoro. La finalità prevista era infatti  quella di motivarli e orientarli e far acquisire loro competenze spendibili nel mondo del lavoro. 
L’alternanza scuola lavoro si fonda infatti come ha detto la dirigente  prof.ssa Vecchione sull'intreccio tra le scelte educative della scuola, i fabbisogni professionali delle imprese del territorio, le personali esigenze formative degli studenti

Insieme con gli stage e i tirocini sono strumenti didattici per la realizzazione e il compimento dei percorsi di studio

L’Archimede sin dalla prima edizione ha saputo rapportarsi alle aziende del territorio jonico e regionale e non solo considerata la sua convenzione con il programma Toyota Tep e la formazione dei primi operi impiegati e quadri delle aziende del Porto di Taranto dell’era Evergreen, iniziative avviate  e sostenute dal Preside Adolfo Viglione  con  i professori Antonio Romnazzi e  Giovanni Trovato.

Infatti gli studenti delle classi T- TEP (Toyota Technical Education Program)  fanno un percorso formativo di 5 anni che  certifica la specializzazione nel  settore dell’autoriparazione affiancando le qualifiche ministeriali riconosciute dalla Toyota di  “Addetto all’assistenza post-vendita degli autoveicoli”  dopo i primi 3 anni di corso e un attestato di “Tecnico di assistenza post-vendita degli autoveicoli” al  termine dei 5 anni di corso. All’orizzonte –ha rivelato la preside- una azione da parte dell’Istituto nel coinvolgimento della Toyota per le sue notorie e meritorie attività industriali rivolte alla mobilità sostenibile, dalle auto ibride passando per l’idrogeno sino alla logistica.    

 

Giampiero De Meo


Letto 532 volte Ultima modifica il Mercoledì, 14 Gennaio 2015 18:28