Stampa questa pagina
Lunedì, 22 Dicembre 2014 22:24

PULSANO/ L'AUTOVELOX AL CENTRO DELLA POLEMICA DEL CONSIGLIERE DI LENA In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)

 

CONTINUANO GLI ABUSI DEL ‪#‎GOVERNO_PULSANESE_A GUIDA_EX_PDL NEI CONFONTI DEI CITTADINI... CON QUESTE PAROLE SI APRE UNA NOTA DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI PULSANO ANGELO DI LENA.
CON LA SCUSA DELL' ‪#‎AUTOVELOX_MOBILE IL COMUNE  - CONTINUA - INCASSA E IN MOLTI STANNO RICEVENDO I BEI REGALI DI NATALE E L' ESECUTIVO PULSANESE HA ANCHE IL CORAGGIO DI FARE METAFORE DEL TIPO :" COME SI FA AD ARRIVARE A FINE MESE "? IN TANTI ORAMAI SE LO CHIEDONO STANTE IL MOMENTO DI CRISI ECONOMICA GENERALE . E ANCORA IL IL GOVERNO PULSANESE DICE : "E' DIFFICILE CAPIRE QUANTI SACRIFICI DEBBA FARE UNA FAMIGLIA , EPPURE NON SONO COSI' DIVERSI QUELLI CHE UN' AMMINISTRAZIONE AFFLITTA DA CONTINUI TAGLI ECONOMICI STATALI E REGIONALI DEVE FRONTEGGIARE" ...GIOCATE PURE A PING PONG ECCLESIA E LATERZA ... POI LA VERITA' LA DIRO' IO AI PULSANESI ... ANCHE SE GIA' LA SANNO , ECCO PERCHE' ULTIMAMENTE URLATE COL SOTTOSCRITTO ... CON 20 ANNI DI POLITICA ALLE SPALLE ANCORA NON AVETE CAPITO NULLA....

Abusi dell' Amministrazione_comunale_di_pulsano al fine di “fare cassa”. In particolare con gli autovelox: grazie sindaco & co. per i regali che state facendo ai pulsanesi , altro che volete accarezzare i pulsanesi con la delibera di giunta sulla proroga TARI.. LA COPERTA è CORTA PER COLPA VOSTRA, E SE LA TIRI DA UN LATO RIMANE SCOPERTO L' ALTRO LATO ...

Oggi in seguito alla mia richiesta delle copie verbali di contestazioni a mezzo autovelox mobile di tanti cittadini multati dall' amministrazione comunale di pulsano a guida centro dx , il responsabile pro tempore mi ha risposto a distanza di 25 gg ( nonostante la sua risposta era gia' stata formulata il 27 novembre ) mettendomi per iscritto che nonostante io sia un #consigliere comunale la mia richiesta non puo' essere accolta in quanto non riconducibile all' esercizio del mio mandato per una serie di ragioni , compresa quella che il mio lavoro di ispezione ed indagine deve comportare il minor aggravio possibile per gli uffici comunali e che il mio lavoro da consigliere non deve sostanziarsi in richieste assolutamente generiche ovvero meramente emulative.

Di conseguenza deduco che il responsabile del settore della polizia municipale protempore vorrebbe dirmi in termini giuridici ( che lui ha omesso di scrivermi ) che la mia richiesta non puo' essere accolta ai sensi del d.lgs.196 del 2003 ( legge sulla privacy ) e art. 22 della 241 dell 1990 non avendo interesse concreto attuale e diretto .

peccato che Gli autovelox non sono tutti uguali e affinché le multe siano valide devono avere determinate caratteristiche – purtroppo non sempre presenti – e molto spesso diventano oggetto di cronaca locale circa gli #abusi delle #Amministrazioni comunali al fine di “fare cassa”. In particolare, gli autovelox :

-devono essere omologati dal Ministero dei Trasporti, sembra un’ovvietà ma purtroppo non lo è;

-devono essere segnalati in maniera evidente agli automobilisti con cartelli e/o segnali luminosi e, se si tratta di autovelox mobili in dotazione ad una pattuglia, questa dev’essere anch’essa ben visibile (insomma: la pattuglia non deve mimetizzarsi fra i cespugli);

e tra l' altro ci sono anche dei #ricorsi_accolti dai giudici di pace :

-La Pubblica Amministrazione è tenuta ad apporre idonea segnaletica che riporti le seguenti indicazioni: il tratto di strada su cui l’accertamento viene effettuato; il tipo di accertamento, cioè che esso avviene con meccanismi automatici e senza l’obbligo di contestazione immediata (in virtù del disposto di cui all’art.4/4 comma L.168/2002); la legge che consente tale tipo di accertamento; i tipi di infrazione per i quali vengono utilizzati i dispositivi ed i mezzi tecnici di controllo del traffico.”

Questo il principio promosso dal Giudice di Pace di Ginosa nel giudizio di opposizione avverso il verbale per infrazione rilevata a mezzo Autovelox.

Obbligo di informazione per cui la P.A. “con tutti gli strumenti di comunicazione possibili” deve rendere esaurientemente consapevoli gli utenti della strada di dove e per quali ragioni la rilevazione dell’infrazione e la sua contestazione avvengono in deroga a quanto disposto dagli artt.201 Cds e 384, 385 del Reg.Esec.Cds..

E’ nullo, pertanto, il verbale di contestazione qualora non adempia a siffatte prescrizioni.


Letto 2374 volte Ultima modifica il Lunedì, 22 Dicembre 2014 22:33
Giornalista1

Ultimi da Giornalista1