Giovedì, 18 Dicembre 2014 10:27

SANITA'/ L'impegno di Operation Smile su Labioschisi e palatoschisi, le malformazioni che rubano il sorriso ai bambini. In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

www.operationsmile.it

 

La labioschisi, comunemente detta labbro leporino è una malformazione facciale congenita che va  ad alterare la conformazione del labbro superiore e talvolta può interessare anche l'alveolo gengivale.

Comunemente chiamato labbro leporino tale malformazione  provoca un'incisura sul labbro che può essere minima fino ad arrivare alla completa separazione del labbro.

La palatoschisi invece è una malformazione che interessa la struttura del palato e che si traduce nei casi più gravi in un vero e proprio buco nel palato.

Queste due malformazioni possono presentarsi in maniera separata o congiuntamente quando la fessurazione labiale presegue oltre il labbro e la gengiva fino a coinvolgere il palato duro e molle tanto da estendersi fino alle fosse nasali e a deformare cartilagine, ossa del naso e dentatura. In questi casi si parla di labiopalatoschisi.

Queste malformazioni sono congenite e si presentano probabilmente intorno al 4 mese di vita del feto e colpiscono circa un bambino su mille.

La labioschisi, la palatoschisi e la labiopalatoschisi non provocano soltanto un difetto estetico evidente, ma comportano delle vere e proprie complicazioni sul piano della salute.

I bambini affetti da tali malformazioni facciali hanno spesso gravissime difficoltà a parlare, deglutire e nei casi più gravi anche nella respirazione.

Fortunatamente si possono correggere tali malattie congenite attraverso un intervento maxillo-facciale della durata di circa un'ora.

L'intervento solitamente si effettua nel terzo mese di vita del bambino e sono diverse le tecniche chirurgiche utilizzate.

L'operazione è mirata a suturare i tessuti della fessura (del labbro del palato o di entrambi) in modo da ricongiungere non solo gli strati cutanei superficiali, ma anche tutti i tessuti sottostanti.

Tale ha altissima probabilità di risultati sia dal punto di vista funzionale che estetico dove permarrà una piccola cicatrice.

Tuttavia nei paesi più poveri del mondo sono tantissimi i bambini a non avere accesso a questo tipo di operazione.

Qui molti bambini affetti dal labbro leporino e da altre malformazioni maxillo-facciali non riescono a sopravvivere al primo anno di vita. Gli altri, invece, soffrono di pesantissime ripercussioni dovute all'impossibilità di parlare.

L'organizzazione Operation Smile dal 1982 opera per garantire tale intervento anche ai bambini nati nel sud del mondo. Dalla sua fondazione l'organizzazione ha effettuato oltre 220.000 operazioni che hanno permesso di restituire il sorriso e la speranza di un futuro migliore ad altrettanti bambini.

Sono più di 5400 i volontari medici ed infermieri che sono stati coinvolti nelle missioni mediche in oltre 60 mesi del mondo e che ogni anno cambiano la vita di migliaia di bambini.

Operation smile è inoltre impegnata da diversi anni nello sviluppo delle strutture medico-sanitarie dei paesi più poveri per garantire l'autosufficienza medica a livello locale attraverso il miglioramento delle infrastrutture sanitarie e la formazione del personale medico.

Ad oggi Operation Smile ha creato oltre 37 centri di cura permanenti in oltre 20 paesi, e sono ogni anno altrettanto numerose le missioni temporanee ed itineranti che raggiungono tutti gli angoli del mondo.


Letto 1141 volte Ultima modifica il Sabato, 20 Dicembre 2014 07:43