Sabato, 11 Ottobre 2014 16:54

TARANTO - Polizia locale sotto organico. Bitetti al sindaco: "Servono nuovi concorsi" In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

"La Polizia locale di Taranto è sotto organico, a questo handicap bisogna porre rimedio nel più breve tempo possibile. Al sindaco chiederò di adoperarsi per bandire nuovi concorsi". Così Piero Bitetti, presidente del Consiglio comunale di Taranto, il quale sottolinea che "i nostri agenti  svolgono con grande competenza e abnegazione i compiti istituzionali loro affidati; sappiamo tuttavia che le criticità che vive la comunità ionica richiedono senza dubbio uno sforzo aggiuntivo che, appunto, non è possibile mettere in campo se non incrementando il personale a disposizione del corpo di Polizia locale. Il controllo del territorio - aggiunge Bitetti - è infatti strategico sotto molteplici punti di vista: una città ordinata diventa più accogliente e dunque turisticamente più spendibile mentre i cittadini si sentirebbero maggiormente protetti e tutelati. L’esperienza insegna anche che la presenza in strada di più donne e uomini in divisa funziona da deterrente per i malintenzionati di turno; nel caso di Taranto, con più pattuglie e uomini per le vie cittadine contribuiremmo anche a rasserenare il personale dell’Amat, in particolare autisti e controllori che, come raccontano le cronache di questi ultimi mesi, in più di un caso sono stati aggrediti da delinquenti senza scrupoli".

Ragion per cui, sostiene Piero Bitetti, con più risorse umane a disposizione, "la Polizia municipale avrebbe peraltro la possibilità di svolgere con ancora maggiore efficienza tutti gli accertamenti e le verifiche di carattere tecnico e amministrativo riguardanti temi e settori vitali quali il commercio, la viabilità, la gestione del territorio, l’abusivismo edilizio. Tutto ciò renderebbe reale e concreta l’affermazione del principio di legalità. Infine, ma non meno importante, è la ricaduta occupazionale che nuovi eventuali concorsi produrrebbero per la comunità di Terra Ionica: per tanti giovani si aprirebbero le porte di un Corpo di Polizia prestigioso e ricco di storia e la possibilità, soprattutto, di guardare al futuro con ottimismo grazie ad un contratto di lavoro di tutto rispetto. Di tutto questo - conclude il presidente del Consiglio comunale - parlerò con il sindaco Stefàno con la speranza che le mie sollecitazioni possano trovare, come penso, adeguato e positivo riscontro". 

Letto 964 volte