Giovedì, 25 Settembre 2014 19:42

Elezioni provinciali, aria di tradimento in casa Pd. Ma Emiliano avvisa: voto segreto... Per modo di dire! In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Non c'è il capogruppo, non ci sono tanti consiglieri. Gli unici presenti nel Salone degli Specchi sono Cotugno e Di Todaro. Alla fine arriva anche Brunetti. Non c'è il segretario provinciale, Musillo. Non c'è l'onorevole Pelillo.

Aria di tradimento in casa Pd. 

Emiliano arriva a Taranto per ricordare a tutti che la direzione regionale ha deciso di non fare accordi con Forza Italia, sovvertendo la decisione (contesta dalla base e di fatto sovvertita) assunta dalla direzione provinciale ionica che aveva votato per le cosiddette larghe intese (elezione di Tamburrano, Forza Italia).

Il Pd e il centrosinistra domenica prossima sceglieranno dunque il sindaco di Laterza, Lopane. 

A Taranto ci sono, accanto al primo cittadino Stefano, tutti i sindaci del centrosinistra e soprattutto, come detto, c'è Michele Emiliano che accusa: 'non c'è spazio per decisioni personali, tutti gli amministratori dovranno votare per il nostro candidato. A chi dovesse subire ragionamenti, spero non pressioni - spiega il papabile governatore di Puglia - non coerenti con la volontà di 12 sindaci su 12 della terra ionica, dico di scegliere in coerenza e votare Lopane perché il Pd ha preso una decisione e tecnicamente lo ha fatto a furor di popolo. Soprattutto a Taranto è nata la discussione per la strana scelta imposta anche ai colleghi del centrodestra, che avvertono l'imposizione di Tamburrano sostiene Emiliano, 'figurarsi noi!'.

Poi, un appello per certi versi anomalo. 'Nessuno abbia paura di esprimere il proprio voto'. 

Emiliano ricorda infine le parole del segretario provinciale del Pd, Musillo, alla festa democratica di Grottaglie. 'Ha detto pubblicamente che il partito vota Lopane. Il suo e' un ruolo difficile e ho apprezzato le sue parole'.

Applausi in sala, tante però le sedie vuote.

Aria di tradimento. 

Domenica sera vedremo. Lopane e' apparso sereno e realista. Attende anche lui di contare le schede. Occhio a quelle viola: saranno quelle della verità, quelle che conterranno i voti dei consiglieri comunali tarantini il cui peso specifico (1 voto equivale a 1051 voti di coefficiente territoriale) sarà determinante.

'Questo è un sistema elettorale il cui voto è segreto... Per modo di dire. Se lo ricordino è il monito dell'ex sindaco di Bari, segretario regionale Pd. 

Letto 1843 volte Ultima modifica il Giovedì, 25 Settembre 2014 21:47