Lunedì, 22 Settembre 2014 18:16

ANNIVERSARIO - Una serie di eventi per ricordare la visita a Taranto di papa Giovanni Paolo II In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il 28 e 29 ottobre, ricorrerà il venticinquesimo anniversario della visita di San Giovanni Paolo II nella Città dei due Mari. L’arcivescovo di Taranto, monsignor Filippo Santoro, nella conferenza stampa che si terrà in curia giovedì 25 settembre alle ore 10.30, illustrerà il calendario degli eventi commemorativi che sono stati organizzati per riattualizzare il dono dell’indimenticabile passaggio del Santo nell’arcidiocesi.

Il primo appuntamento è per domenica 28 settembre nell’auditorium Tarentum, alle ore 21, quando andrà in scena il percorso teatrale "Il papa e il poeta".  L’ingresso è gratuito ma sono necessari la prenotazione e il ritiro dei biglietti presso la curia arcivescovile o presso il teatro. Tutte le informazioni è possibile richiederle allo 099.4709611 nelle ore mattutine.

Il Papa e il Poeta, ovvero Giovanni Paolo II e Karol Wojtyla. Non due persone distinte, ma la stessa immensa personalità, che tramite i versi e la sua produzione letteraria ha praticamente anticipato i grandi temi del proprio Pontificato. A far luce su questo aspetta ancora poco noto del Pontefice già santo è lo spettacolo intitolato “Il Papa e il Poeta”, percorso teatrale nella poesia di Giovanni Paolo II, che andrà in scena all’Auditorium Tarentum di Taranto (via Regina Elena, 122) domenica 28 settembre p.v. con inizio alle 20,45. 

La voce poetica del Papa sarà Debora Caprioglio, che dopo le recenti apparizioni nella fiction televisiva diRaiuno e in numerosi lavori teatrali di successo, si cimenta con le tematiche forti dell’insegnamento di Papa Wojtyla. Sul palcoscenico di Taranto, la nota attrice sarà affiancata dalla compagnia Spes on Stage che accompagnerà il discorso poetico con altri registri comunicativi (danza, recitazione, canto e musica) non di rado utilizzati daGiovanni Paolo II nel corso dei suoi 27 anni di pontificato. Lo spettatore viene così condotto per mano in un viaggio attraverso grandi tematiche come il senso della vita, l’amore, la persona, il lavoro e la sofferenza, che poi avrebbero trovato posto magistero pontificio.

Lo spettacolo, ideato dal vaticanista di Avvenire Mimmo Muolo, ha laregia di Giovanni Cordì e si avvale dell’interpretazione di Lucia LanzollaRaffaella PisanuGiovanni CordìFrancesca LanzollaNicola AlbanoMonica Di Loreto e Michela Anette Hickox. La serata è organizzata in collaborazione con il Servizio nazionale Cei per il Progetto culturale e la manifestazione “Notti Sacre”, che coinvolge le diocesi della Puglia.

Letto 1802 volte Ultima modifica il Lunedì, 22 Settembre 2014 18:26