Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - TURISMO/ Col nuovo approdo completato, ieri a Taranto due navi da Crociera
Lunedì, 01 Luglio 2024 06:59

TURISMO/ Col nuovo approdo completato, ieri a Taranto due navi da Crociera In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Completati gli ultimi interventi di dragaggio e di ripristino del fondale, il lato di levante della banchina San Cataldo del porto di Taranto, dove attraccano le navi da crociera, è stato ammodernato e reso disponibile ad accogliere unità di grandi dimensioni, potendo ora contare su 8,5 metri di pescaggio per l’intera banchina. E ieri è avvenuta l’inaugurazione del lato levante con l’attracco della Mein Schiff 5 della compagnia TUI, che è stata la prima cruise ship ad ormeggiare lungo la nuova banchina di levante, mentre sul lato di ponente sempre ieri ha attraccato la Costa Fascinosa di Costa Crociere. Il nuovo pescaggio dell’infrastruttura è confermato con l’ordinanza emessa dalla Capitaneria di porto in materia di “Massima immersione consentita presso le banchine del porto di Taranto e limitazioni di ormeggio”. 

I lavori hanno consentito di regolarizzare i fondali e portarli alla quota prevista dal Piano regolatore portuale, operazione, spiega l’Authority del Mar Ionio, “eseguita con tutti gli accorgimenti e presidi ambientali previsti dalla normativa vigente”. Hanno partecipato ai lavori l’Impresa D’Aloisio che ha subappaltato in quota parte alla società La Dragaggi, la Prisma - che ha curato le attività di monitoraggio ambientale - e la Ecotaras che ha fornito i presidi ambientali necessari. “C’è grande entusiasmo e soddisfazione quest’oggi – ha affermato il presidente dell’Autorità portuale, Sergio Prete - per l’arrivo delle due cruise lines in simultanea al molo San Cataldo del porto di Taranto. Il traguardo raggiunto è frutto di un intenso lavoro e del continuo dialogo avuto con la Capitaneria e le imprese coinvolte, in particolare la Taranto Cruise Port Srl, che ringraziamo per aver efficacemente eseguito tutti gli interventi previsti in tempi strettissimi, consentendo il regolare approdo delle navi lungo entrambi i lati del molo San Cataldo”. “Con la futura realizzazione di ulteriori interventi quali l’arretramento del varco est, il waterfront e il completamento dell’edificio Falanto, il molo San Cataldo e l’area di cerniera tra porto e città diventeranno particolarmente attrattivi per turisti e cittadini”, ha concluso Prete. 

Letto 510 volte