Lunedì, 28 Luglio 2014 16:45

Incontro con Edoardo Winspeare domani allo Yachting Club In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

 

Edoardo Winspeare sarà ospite allo Yachting Club di San Vito (Taranto), domani 29 luglio alle ore 21 (ingresso gratuito) per parlare del suo ultimo film “In grazia di Dio”, ma anche di cinema, Puglia e molto altro, prima della proiezione della pellicola. Con lui, il produttore cinematografico, Alessandro Contessa. L’iniziativa rientra nel cartello di “Una Banca e una Spiaggia Differenti”, varato dalla BCC San Marzano di San Giuseppe e dallo Yachting Club che, per il secondo consecutivo propone incontri ravvicinati con autori, registi, attori e scrittori, per favorire anche in piena estate un momento di aggregazione all’insegna della cultura.

IL FILM - “In grazia di Dio”, interamente girato nei luoghi cari al regista, nei luoghi Finis Terrae - Giuliano di Lecce, Corsano, Tricase e altre località del Salento - e interpretato da attori non professionisti (protagonista è Celeste Casciaro, moglie di Winspeare), è la storia di quattro donne di una stessa famiglia in un piccolo paese del basso Salento, ai nostri tempi di epocale crisi economica. Il fallimento dell’impresa familiare e il pignoramento della casa sembra distruggere tutto, compresi i legami. L’unico modo per uscirne è trasferirsi in campagna, lavorare la terra e vivere con il baratto dei propri prodotti. Questa scelta obbligata sarà l’inizio di una catarsi che porterà le protagoniste a riconsiderare il loro senso della vita e soprattutto le loro relazioni affettive.

“In grazia di Dio”, frutto di un’originale formula produttiva ed ecologica che si ispira alla storia del film, è prodotto da Alessandro Contessa, Gustavo Caputo e lo stesso Winspeare per Saietta Film con Rai Cinema e con il sostegno di Apulia Film Commission, in collaborazione con Regione Puglia - Area Politiche per lo Sviluppo Rurale.

 EDOARDO WINSPEAREnasce il 14 Settembre 1965. Dal 1987 lavora nel cinema, prima come studente alla Hochschule fĂĽr Film und Fernsehen di Monaco di Baviera (la scuola di Wenders, Edel, Reitz, Kaurismaki, Emmerich, Petersen, Henkel von Donnersmark) dove si è laureato con il massimo dei voti, poi come regista di film lungometraggi, documentari, cortometraggi, videoclips, e pubblicitĂ .

Nel 1995 esce Pizzicata, presentato al Festival di Berlino, che riscuote grande successo all’estero soprattutto in Francia e U.S.A ma anche negli altri 26 paesi dove viene distribuito.

Il 2000 è l’anno di Sangue Vivo che vince il Festival di San Sebastian (Nuevos Directores), 4 Grolle d’oro e soprattutto è il primo film italiano al Sundance Film Festival.

Nel 2002 viene presentato in concorso al Festival del Cinema di Venezia Il Miracolo.

Nel 2007 esce Galantuomini, presentato in concorso alla Festa del Cinema di Roma. Alla protagonista Donatella Finocchiaro va il Marco Aurelio per la Migliore Interpretazione Femminile.

Nel 2009 sempre alla Festa del Cinema di Roma viene presentato il documentario Sotto il Celio Azzurro.

Edoardo Winspeare è anche autore di una trentina fra documentari, videoclip, cortometraggi e spot pubblicitari.  Vive con la sua famiglia in un paesino vicino a Santa Maria di Leuca, nel Salento.

Letto 879 volte