Cookie Consent by Free Privacy Policy Generator
Preferenze sui cookie
Giornale di Taranto - FESTIVAL CINEMATOGRAFICO/ Un Be Green da tutto esaurito
Giovedì, 01 Dicembre 2022 19:02

FESTIVAL CINEMATOGRAFICO/ Un Be Green da tutto esaurito In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Grande successo per la prima edizione del festival cinematografico svoltosi a Crispiano sabato scorso. Il corto portoghese “The Peculiar Crime of Oddball Mr. Jay” è stato decretato miglior film dalla giuria di studenti. Teatro comunale sold out per le proiezioni. Il direttore artistico Colella: “Bilancio positivo. Abbiamo unito spettacolo e approfondimento”

 

 

È il cortometraggio The Peculiar Crime of Oddball Mr. Jay del regista portoghese Bruno Caetano il vincitore della prima edizione di Be Green – Puglia Film Festival, tenutosi sabato scorso a Crispiano. A decretare il miglior film è stata una giuria composta interamente da studenti delle scuole del paese che così si è espressa sulla scelta fatta: “Per aver rappresentato al meglio la situazione ambientale attuale attraverso un futuro distorto e immaginario, una grande animazione e un affascinante copione pieno di poesie e insegnamenti; per la bellezza dei personaggi, così semplici e chiari; per l’eleganza della narrazione, priva di dialoghi e quasi totalmente affidata alla voce narrante che esprime sentimenti puri e profondi; per l’importanza del profondo e toccante significato e l’impegno dedicato all’animazione di claymation”.

 

Dunque può considerarsi riuscito l’esperimento ideato e organizzato da Armamaxa Teatro e Comune di Crispiano, che ha visto nell’unica giornata di festival succedersi, dal mattino fino a mezzanotte, una serie di appuntamenti rivolti a un pubblico di tutte le età.

 

Dedicato all’ambiente, alla sostenibilità e alle nuove generazioni, Be Green ha avuto la direzione artistica di Gaetano Colella e la supervisione di Andrea Simonetti. Il momento clou di questa prima edizione è stata la proiezione dei cinque corti in gara, alla presenza della madrina del festival, Vanessa Scalera, nota al grande pubblico per l’interpretazione di Imma Tataranni nella serie tv Rai Imma Tataranni – Sostituto procuratore. Sul palco di un teatro comunale sold out, l’attrice brindisina si è raccontata ai presenti in una interessante chiacchierata che ha coinvolto anche i tanti giovani presenti. La serata è stata condotta da un’altra attrice pugliese, Antonella Carone, reduce dal successo di Me contro Te nei panni di Perfidia.

 

Molto interessanti e partecipati sono stati anche l’incontro pomeridiano curato da Volta la carta con il giovanissimo divulgatore scientifico Francesco Barberini che ha presentato il suo ultimo libro e quello mattutino con il regista Alessandro Valenti che ha parlato della sua intensa esperienza personale tra cinema e impegno sociale. I più piccoli, invece, nel primo pomeriggio si sono divertiti nel laboratorio di Pop Green tenuto dal Circolo Arci-Uisp Crispiano “Mariella Leo”, che ha permesso loro di imparare a costruire delle speciali palline con semi di fiori.

 

Nel corso della serata, a sorpresa, ci sono stati degli apprezzati contributi video di altri due personaggi celebri, Fabio Balsamo dei The Jackal e Marco D’Amore che, non potendo essere presenti fisicamente, hanno voluto salutare a modo loro gli organizzatori e il pubblico di Crispiano. La prima edizione del festival si è conclusa con la proiezione del cortometraggio vincitore dell’ultima edizione di Monsters – Taranto Horror Film Festival, partner di Be Green.

 

Oltre al miglior film, è stato premiato anche l’attore Giovanni Storti per la migliore interpretazione nel cortometraggio L’impianto umano, mentre Cracolice di Fabio Serpa ha ottenuto il premio per la miglior sceneggiatura e una menzione speciale assegnata dall’altro festival partner Vicoli Corti.

 

Il direttore artistico del neonato festival cinematografico Gaetano Colellatraccia un bilancio dell’iniziativa: «Abbiamo creato un contenitore che ha parlato a più pubblici. È stato un assaggio di quello che questo festival potrà diventare in futuro, cioè un qualcosa che racconti il cinema e come il cinema si relaziona all’Agenda 2030. I cambiamenti climatici, la lotta alle disuguaglianze, la redistribuzione della ricchezza sono tutti temi a noi cari e che vogliamo continuare ad approfondire. Abbiamo cercato di unire lo spettacolo e l’approfondimento, coinvolgendo in primis i ragazzi, e di questo siamo molto contenti. Quindi il bilancio è assolutamente positivo».

 

Be Green quest’anno ha rappresentato la naturale appendice del Festival della Sostenibilità (quest’ultimo alla seconda edizione), organizzato dal Comune di Crispiano e People Agency nei giorni precedenti, che tra tavole rotonde, testimonianze e musica ha sviscerato i temi legati ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Onu.

 

La prima edizione di Be Green ha avuto il sostegno di Regione Puglia, Apulia Film Commission e Teatro Pubblico Pugliese e degli sponsor BCC San Marzano di San GiuseppeMontecoSunElectricsIrigomSmoco e Autorità Idrica Pugliese.